La mafia nella letteratura siciliana

La mafia é protagonista nella letteratura siciliana

Il rapporto tra mafia e letteratura è profondo, almeno quanto il legame tra essa e la Sicilia, tuttavia se da un lato esiste una letteratura d’inchiesta altre volte gli autori preferiscono mediare questo aspetto all’interno delle loro opere.

La condanna della mafia

Esistono moltissime opere di aperta condanna dell’attività mafiosa, tuttavia negli ultimi anni, anche sotto la spinta di una certa cinematografia, gli stessi autori siciliani hanno spesso avvertito questo tema come un peso da cui hanno sentito il bisogno di distaccarsi quando possibile. I libri che parlano di mafia spesso hanno un grande successo e ultimamente, per via di fiction e film ambientati fra i membri di “Cosa Nostra”, hanno creato un seguito di appassionati. Le figure di gangster costellano letteratura e cinematografia, e anche i mafiosi nostrani non fanno eccezione. Ci sono così libri documentari, che riportano fatti e inchieste, o altri che rievocano le figure eroiche di giudici, giornalisti e poliziotti che hanno perso la vita nella lotta alle mafie. Poi ci sono anche le opere più romanzate e altre che non ne parlano affatto. La condanna alla mafia rimane, ma il modo di trattarne l’esistenza cambia a seconda dello scopo dello scrittore.

La mafia e l’antimafia

Famosa è la polemica di Leonardo Sciascia, scrittore e giornalista siciliano, che negli anni ’50 e ’60 si schierò contro l’opportunismo di un gruppo di giudici che prendendo a pretesto la lotta contro la mafia ne approfittarono per agevolare le proprie carriere. Sciascia scrisse per il Corriere della Sera e La Stampa articoli severissimi nei confronti di quei magistrati, ma su di lui si abbatté immediatamente la condanna del mondo politico e della cultura, che lo tacciò di esibizionismo arrivando ad isolarlo, tuttavia la sua figura è stata in seguito rivalutata dalla critica.

I collaboratori di giustizia

Anche Massimo Ciancimino, testimone delle stragi di mafia, nel 2010 ha scritto un libro con la collaborazione del giornalista Francesco La Licata. L’opera, dal titolo “Don Vito”, ha avuto un grande successo di vendite nonostante la sua presentazione a Palermo abbia provocato alcuni problemi ai gestori della libreria.

Illustrazione: Matthias Nordmeyer – FotoliaSimilar Posts:

Tags: , , , ,