App per fare schemi

In Applicazioni Android, Applicazioni iPhone 66 views

Dopo aver partecipato a un numero incalcolabile di meeting e riunioni di vario genere, ormai lo avrai capito: fare schemi e mappe concettuali è di fondamentale importanza per appuntarsi i concetti più importanti di un determinato argomento o di un certo evento. È possibile fare ciò sia attraverso l’impiego di alcuni strumenti “analogici”, ovvero carta e penna, che risultano ancora insostituibili in determinati ambiti, ma ci sono alcune circostanze in cui è possibile ricorrere all’impiego di app per fare schemi, le quali “trasformano” il proprio smartphone o il proprio tablet in una sorta di “block notes elettronico”.

Visto che sei già qui, voglio mostrarti alcune applicazioni per creare schemi e mappe mentali che potrebbero esserti molto utili per le tue attività di studio o lavoro. Una grossa fetta di questi applicativi è gratuita, almeno di base, e risulta alquanto semplice da utilizzare anche da parte di chi non è particolarmente avvezzo agli strumenti tecnologici.

Ti assicuro che, se seguirai scrupolosamente le mie “dritte”, anche se non sei un esperto di tecnologia, riuscirai a utilizzare queste applicazioni più di quanto tu non sappia utilizzare carta e penna! Scommettiamo? Coraggio, non perdiamo ulteriore tempo in chiacchiere e addentriamoci subito nel cuore di questo tutorial. Prova, insieme a me, le applicazioni che “incontrerai” nei prossimi minuti e, infine, scegli le soluzioni che fanno maggiormente al caso tuo.

SimpleMind (Android/iOS)

Una delle prime applicazioni che dovresti provare sul tuo dispositivo Android o iOS è SimpleMind, una soluzione semi-gratuita che permette di creare facilmente schemi e mappe concettuali grazie a un’interfaccia “pulita” e priva di fronzoli.

Per accedere a tutte le funzionalità più avanzate incluse in SimpleMind (es. la sincronizzazione dei dati con Dropbox e Google Drive, l’inserimento di immagini nelle mappe concettuali e l’aggiunta di icone nei nodi) è necessario passare alla versione Pro dell’app, che costa 7,49 euro su Android e 6,99 euro su iOS. SimpleMind è disponibile anche sotto forma di programma per PC Windows e macOS, sia in versione gratuita che in versione Pro. Per maggiori dettagli al riguardo, visita la pagina allestita sul sito Internet di SimpleMind.

Dopo aver scaricato SimpleMind sul tuo smartphone o sul tuo tablet, avvia la app pigiando sul bottone Apri o facendo tap sulla sua icona collocata nella home screen del tuo device e, nella schermata iniziale, digita del testo nel nodo principale, che è situato proprio al centro dello schermo.

Successivamente, pigia sul nodo centrale che hai appena modificato e fai tap su uno dei simboli che compaiono a schermo: premi sul simbolo (…) per accedere al menu degli strumenti che permettono di modificare l’aspetto del nodo centrale, copiarlo, tagliarlo, etc.; fai tap sul simbolo (T) per inserire una nota testuale; pigia sul simbolo  per aggiungere altri nodi o premi sul simbolo del pentagono per modificare la disposizione del testo e, di conseguenza, anche le dimensioni del nodo.

Per accedere alle varie funzioni di SimpleMind, se utilizzi un terminale Android, premi sul simbolo (…) e fai tap su una delle opzioni che compaiono a schermo: Seleziona Stile, per modificare l’aspetto della mappa concettuale; Cancella, per eliminare un elemento presente nello schema creato; Aggiungere, per aggiungere un nuovo nodo; Outline, per definire l’outliner del tuo schema; Ingrandisci, per regolare le dimensioni dell’interfaccia o Preferenze, per modificare l’aspetto delle mappe, i font da utilizzare e quant’altro.

Se utilizzi iOS, invece, pigia sulla voce Stile per definire lo stile della propria mappa concettuale; premi sul simbolo del cestino, per eliminare un elemento; fai tap sul simbolo (+) per aggiungere un nuovo nodo; pigia sul simbolo della freccia per condividere il tuo schema o fai tap sul simbolo (…) per impostare l’outliner del tuo schema, importare una mappa dal desktop o impostare le preferenze d’uso di SimpleMind.

MindMeister (Android/iOS)

Un’altra app che ti suggerisco di provare per schemi e mappe concettuali su Android o iOS è MindMeister, una soluzione semi-gratuita che può essere utilizzata previa registrazione. La versione gratuita di MindMeister permette di realizzare non più di 3 mappe e permette di accedere solo ad alcune funzionalità di base. Per poter realizzare un numero illimitato di schemi e per accedere alle funzionalità complete dell’app, bisogna sottoscrivere l’abbonamento Personal, che parte da 5,99 euro/mese.

Dopo aver scaricato MindMeister sul tuo device, avvia l’app e crea il tuo account gratuito pigiando sul bottone Registrati e registrandoti tramite la tua e-mail o, in alternativa, effettua il login tramite il tuo account Google o il tuo account Facebook pigiando sui relativi pulsanti. A registrazione effettuata, fai tap sul link No grazie, continua con l’abbonamento gratuito (se non vuoi provare la trial dell’abbonamento Personal). Nella schermata successiva, pigia sul simbolo  e, nel menu che compare, premi sull’opzione Nuova mappa per creare una mappa partendo da zero o, se preferisci, fai tap sull’opzione Nuova mappa da modello per utilizzare uno dei preset disponibili. Nella schermata che compare, dovresti visualizzare l’editor che permette di realizzare il proprio schema e di modificarlo a proprio piacimento.

Per iniziare ad agire sugli elementi dello schema pre-caricati, fai tap su uno dei nodi che visualizzi e, nel menu che compare, pigia sulla voce Modifica… per modificare il testo presente nel nodo stesso e premi sul simbolo  per aggiungere nuovi nodi alla mappa. Per inserire un’immagine o un altro elemento multimediale al tuo schema, fai tap sul simbolo dell’immagine; mentre per aggiungere degli elementi testuali (note, collegamenti, etc.), pigia sull’icona del fumetto che contiene al suo interno il simbolo (≡).

A lavoro ultimato, esporta la mappa nei vari formati disponibili (RTF, PDF, PNG, etc.) o stampala, pigiando sul simbolo della freccia e selezionando le ozioni Esporta o Stampa dal menu che si apre.

Mindomo (Android/iOS)

Mindomo è un’altra app molto utile per creare schemi e mappe concettuali in pochi tap. Questa soluzione, gratuita al 100%, mette a disposizione dell’utente numerosi tool e strumenti che permettono di creare dei fantastici schemi e di personalizzarli con l’aggiunta di note, link, emoji e quant’altro. È disponibile sia per dispositivi Android che per iOS (al momento, però, è compatibile solo con gli iPad).

Prima di spiegarti in dettaglio il funzionamento dell’app, ti rammento che Mindomo è disponibile anche sotto forma di programma per PC Windows, macOS e Linux. La versione desktop di Mindomo permette di creare mappe concettuali, caricarle online e condividerle facilmente con i propri compagni di scuola o colleghi di lavoro. Il programma può essere scaricato sia in versione free che in versione Premium, la quale permette di accedere ad alcune funzionalità avanzate. Per maggiori dettagli al riguardo, visita la pagina allestita sul sito Internet del programma.

Dopo aver scaricato Mindomo sul tuo device, avvia l’applicazione e fai un doppio tap sul nodo situato al centro dello schermo (nel quale si trova la scritta Central topic) per modificarne il contenuto. Per accedere agli strumenti che permettono di modificare il nodo, fai un singolo tap su quest’ultimo e, nel menu che compare a schermo, pigia su uno dei simboli disponibili: premi sul simbolo  per aggiungere un nuovo nodo allo schema; pigia sull’icona della freccia per collegare un topic correlato al nodo selezionato; fai tap sul simbolo dei due fogli sovrapposti per copiare l’elemento della mappa selezionato; premi sull’icona delle forbici per tagliare un elemento; fai tap sul simbolo della cartella per incollare un elemento selezionato; pigia sull’icona (>>) per modificare la visualizzazione dei vari livelli disponibili o premi sull’icona del cestino per eliminare un nodo.

Nella barra laterale di sinistra, invece, pigia sul simbolo del foglio per aggiungere una nota allo schema; premi sul simbolo del quadrato con la catena, per aggiungere un link; fai tap sul simbolo dell’immagine, per aggiungere un elemento multimediale; pigia sull’icona della faccetta, per aggiungere un emoji; premi sul simbolo dell’elenco puntato, per aggiungere quindi un elenco puntato alla mappa concettuale o fai tap sul simbolo delle quattro frecce, per posizionare lo schema al centro del display.

Se, invece, vuoi modificare l’aspetto del tuo schema, fai tap sul simbolo della matita (in alto) per cambiare il font e i colori del testo o pigia sul simbolo della tavolozza (in alto) per modificare il tema e il layout generale della mappa. Non appena sarai soddisfatto del tuo lavoro, pigia sul simbolo (i) situato in alto e seleziona una delle opzioni disponibili per condividere la mappa, esportarla sotto forma di file immagine, PDF, etc.

Mindly (Android/iOS)

Un’altra applicazione che potrebbe fare al caso tuo è Mindly, una soluzione semi-gratuita che permette di creare facilmente mappe concettuali e schemi grazie a un’interfaccia essenziale e molto “flat”, che rende il suo utilizzo particolarmente intuitivo e, per certi versi, anche divertente. Per accedere alle funzione complete di Mindly (numero illimitato di mappe, protezione con password, ricerca etc.) bisogna acquistare la versione completa dell’app, che costa 5,99 euro su Android e 7,99 euro su iOS.

Dopo aver scaricato Mindly sul tuo dispositivo AndroidiOS, apri l’app, scorri le due schede informative che compaiono al suo avvio e fai tap sulla voce Close per iniziare a utilizzarla subito. Nella schermata iniziale di Mindly, pigia sul simbolo  per realizzare un nuovo schema e digita nel campo Titolo il testo da inserire nel nodo principale della tua mappa. Per cambiare colore al nodo selezionato o per aggiungere un icona, pigia sulle omonime voci e, nei menu che compaiono a schermo, seleziona le opzioni che preferisci e salva tutte le modifiche apportate al nodo selezionato, pigiando sul segno di spunta collocato in alto a destra.

Dopo aver agito sul nodo principale e averlo personalizzato a tuo piacimento, pigia su uno dei simboli  che sono situati attorno al nodo centrale (e che compariranno negli altri nodi che man mano aggiungerai al tuo schema) e aggiungi nuovi nodi alla tua mappa concettuale modificandoli tramite le opzioni di cui ti ho parlato poc’anzi.

A lavoro ultimato, condividi la tua mappa o esportala. Pigia quindi sul simbolo della freccia situato in basso a destra e, nel menu che compare a schermo, fai tap sull’opzione Stampa o Condividi, se vuoi stampare lo schema creato o se vuoi condividerlo con altri utenti. Sempre da questo menu, premi sulla voce Mappa mentale per visualizzare un’anteprima generale dello schema che hai realizzato o, in alternativa, fai tap sulla voce Home per tornare alla schermata iniziale dell’app.

Altre app per fare schemi

Le app per fare schemi che ti ho appena proposto non ti hanno soddisfatto appieno? Beh, in tal caso, dai un’occhiata alle soluzioni che trovi elencate di seguito. Sono sicuro che troverai almeno un’app che possa essere di tuo gradimento.

  • MindMapper (Android/iOS) — se cerchi un’applicazione che sia semplice da utilizzare e completa al tempo stesso, questa potrebbe essere la soluzione che fa al caso tuo, visto che MindMapper permette di creare schemi in pochi tocchi e salvarli in locale o condividerli tramite la posta elettronica o alcuni servizi di cloud storage.
  • miMind (Android) —  questo è un strumento molto utile per organizzare le proprie idee in schemi e mappe concettuali da condividere, poi, con amici e colleghi. miMind include molteplici layout, forme e opzioni di personalizzazioni varie; permette, inoltre, di condividere ed esportare i propri schemi in vari formati: file immagine PDF, XML, testo, etc.
  • CmapTools (iOS) — questa soluzione gratuita, disponibile soltanto per iPad, permette di costruire con facilità schemi e mappe concettuali e condividerli sul cloud di Cmap (funzionalità disponibile soltanto dopo aver effettuato un acquisto in-app di 5,49 euro).
  • Mental (iOS) — anche questa app è disponibile soltanto per iPad e permette di creare mappe concettuali e schemi ai quali è possibile applicare varie personalizzazioni: modificare il font, modificare il colore di alcuni elementi presenti nello schema e quant’altro. Mental, inoltre, consente l’esportazione delle mappe nel formato PDF.
  • Notability (iOS/macOS) — questa famosa app per prendere appunti è l’ideale per chi vuole realizzare schemi a mano libera. Notability è disponibile sia in versione mobile (per iOS) che in versione desktop (per macOS): entrambe le versioni costano 10,99 euro l’una (per un totale di 21,98 euro). Oltre a permettere la creazione di mappe e schemi tramite la funzione di scrittura a mano, permette di inserire brevi note vocali, annotazioni su PDF esterni e annotazioni da tastiera. Insomma, si tratta di una soluzione completa sotto ogni punto di vista!

Ah… quasi dimenticavo! Se vuoi creare mappe e schemi sul tuo PC, non dimenticarti di dare un’occhiata alla guida in cui elenco i migliori programmi per fare mappe concettuali. Sono sicuro che apprezzerai molto anche questo ulteriore approfondimento.

author
Author: 
    Come vedere tutte le app scaricate
    Come vedere tutte le app scaricate
    Se ti chiedessi quali sono tutte le
    Come funziona Android Auto
    Come funziona Android Auto
    Hai appena acquistato una nuova vettura con
    App per cambiare voce durante chiamata
    App per cambiare voce durante chiamata
    Stai programmando uno scherzo telefonico a un
    App per neonati
    App per neonati
    Ti è appena nato un figlio e

    Leave a reply "App per fare schemi"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: