Applicare effetti speciali ai video con Movie Maker

In Audio e Video, Editor audio video 85 views

A cura di Giordano Settimo

del 12 gennaio 2018


Fino a circa 10-15 anni fa, girare un video era una prerogativa di quei pochi che disponevano di una videocamera, e anche in quei casi la qualità ottenuta era piuttosto scadente, ma ad ogni modo avevano la possibilità di immortalare i momenti più importanti della loro vita o dei loro familiari; col passare degli anni la tecnologia ha fatto passi da gigante, permettendo una sempre maggiore diffusione e reperibilità di fotocamere e videocamere, e nell’ultimo decennio tali dispositivi so stati implementati con successo anche in smartphone e tablet, permettendo praticamente a chiunque di scattare una foto o di girare un video.

Visto il trend, una caratteristica che si è andata sviluppando in parallelo è la presenza di software che permettessero di modificare i propri video, permettendo di tagliare le parti non necessarie, di ripulire l’immagine e di aggiungere effetti e filtri per migliorare la qualità generale del video in questione o per renderlo più accattivante; uno di questi software è Movie Maker, che in passato era presente sui sistemi operativi di casa Windows ma che successivamente è stato rimosso e messo a disposizione come programma a parte.

foto1

Nonostante il programma non sia più supportato ufficialmente da diverso tempo, e quindi non più reperibile sul sito principale del produttore, è ancora possibile scaricarlo e utilizzarlo con facilità se disponete di un sistema operativo piuttosto recente, come Windows 10, Windows 8 e Windows 7. Per scaricarlo dovrete collegarvi ad uno dei siti fanmade e comunque non ufficiali, come il sito Winaero; in questo caso dovrete scorrere in basso fino a trovare il link per il download alla versione italiana e nella nuova finestra che vi si aprirà cliccare sul pulsante che mostra una piccola freccia verso il basso.

foto2

Una volta terminato il download vi basterà cliccare due volte sull’eseguibile per procedere con l’installazione, tramite la quale avrete modo di scegliere quali ulteriori software installare, la directory finale e qualche altra impostazione di poco conto; da questo momento in poi potrete accedere al programma grazie alla relativa icona presente sul desktop e modificare i vostri video preferiti, sia che siano stati girati con uno smartphone o che siano stati realizzati con una fotocamera professionale.

foto3

Una volta che avrete avviato Movie Maker dovrete importare il file che vi interesserà modificare, e per farlo vi basterà cliccare sul pulsante “Aggiungi video e foto” nella parte superiore dello schermo, quindi navigare tra le cartelle per trovare dove si trova il vostro filmato e caricarlo nel programma; avrete a disposizione un gran numero di strumenti, i quali vi permetteranno di eseguire le modifiche più disparate, da un cambio di risoluzione all’aggiunta di filtri, fino a passare per il taglio di fotogrammi o di intere parti di video o ancora di aggiungere effetti speciali di vario tipo, ed ognuno di questi strumenti sarà facilmente reperibile nell’apposita sezione del programma, così da renderne facile l’individuazione e di rendere il software fruibile da chiunque, anche dai più inesperti.

foto4

Per aggiungere un effetto speciale ad esempio, vi basterà recarvi nella sezione “Effetti visivi” e scegliere uno dei numerosi effetti che vi verranno messi a disposizione, quindi dovrete applicarlo al vostro video e scegliere frame di inizio e di fine, modificandone eventualmente le dimensione o ripetendolo più volte, in base alle vostre esigenze; grazie alla tab “Animazioni” invece potrete aggiungere tali effetti, permettendovi di inserire delle dissolvenza o delle transizioni che si riveleranno particolarmente utili per enfatizzare la scena o se avrete effettuato un taglio del video in uno o più punti.

foto5

Per eseguire un’operazione di ritaglio del video e selezionare una o più parti da togliere o spostare altrove, dovrete recarvi nella sezione “Modifica” e da qui scegliere lo strumento “Ritaglio”; a questo punto potrete selezionare quale parte del video ritagliare tramite due cursori e cliccando su “Salva ritaglio” vi verrà messa da parte la sezione di video scelta.

foto6

Ovviamente questi sono solo alcuni degli strumenti che avrete in vostro possesso, poiché Movie Maker vi darà la possibilità di svolgere molte altre funzioni, come ad esempio di aggiungere delle didascalie, di ripulire il filmato da foschie o altri difetti che ne rovinano la qualità o di collegare più video assieme per crearne uno solo, ma quale che sia l’operazione che deciderete di svolgere, il programma si rivelerà sempre molto semplice da utilizzare e dopo appena qualche minuto sarete in grado di svolgere praticamente qualsiasi operazione, grazie ad un’interfaccia pulita e facile da leggere.

author
Author: 
    Come ruotare un video con VLC e Media Player
    Come ruotare un video con VLC e Media Player
    A cura di Marco Mattioli del 23
    Fang Synth
    Fang Synth
    Fang Synth è un’applicazione Android dedicata ai
    TIMvision: come vederlo su Smart TV
    TIMvision: come vederlo su Smart TV
    A cura di Filippo Vendrame del 22
    KDJ-ONE
    KDJ-ONE
    KDJ-ONE è un’applicazione dedicata ai musicisti: si

    Leave a reply "Applicare effetti speciali ai video con Movie Maker"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: