Chromecast

In HTML.it_consiglia, Internet, Network 21 views
Chromecast,5 / 5 ( 1votes )

Nell’ultimo decennio, il mondo Android ha avuto una rapida evoluzione che ha cambiato il mondo degli smartphone. Google ha reso il suo sistema operativo per cellulari, una vera e propria piattaforma multimediale e intelligente.

Con Android si identifica ormai tutta una serie di servizi che vanno dal mondo mobile, ai wearable (o indossabili), ai dispositivi autonomi o alla vecchia e cara TV. Proprio quest’ultima è il dispositivo a cui è dedicata la Google Chromecast.

Con questo nome si identifica sia la chiavetta hardware da utilizzare insieme al vostro televisore, sia l’applicazione software disponibile per Android e iOS che andremo ad approfondire a breve; l’app deve infatti essere utilizzata insieme all’adattatore.

Smartphone e TV alla conquista del vostro salotto

I primi modelli di Chromecast arrivarono nel 2013 e consentivano ci trasmettere in streaming i contenuti multimediali presenti sul vostro telefonino, sfruttando la rete Wi-Fi della vostra casa. Con un dispositivo dalle dimensioni e peso di una chiavetta USB e dal prezzo di circa 35€, potrete condividere nel vostro salotto tutto quello che avete su smartphone e tablet.

Il discreto successo della prima versione, ha contribuito allo sviluppo delle funzionalità hardware e software. A fine 2015 è stata presentata la seconda versione di Chromecast che vede anche una versione dedicata esclusivamente alla riproduzione dei flussi audio.

Non addentriamoci ulteriormente nel funzionamento dei componenti hardware ma piuttosto concentriamoci sull’applicazione. Su alcuni dispositivi Android troverete già preinstallata l’app, riconoscibile, oltre che dal nome, dall’icona blu con le onde del Wi-Fi in un angolo. Se non è presente, non vi resta che cercarla sul Play Store o su iTunes, per procedere al download e all’installazione.

Configurazione semplice e immediata

Dopo pochi secondi sarete pronti per il primo avvio. L’applicazione utilizza un interfaccia utente molto semplice quanto accattivante, mantenendo lo stile grafico delle ultime versioni del sistema operativo del robottino verde.

Ci sono tre sezioni principali chiamate In Primo Piano, Dispositivi e Trova App. La prima mostra tutte le applicazioni installate sul vostro dispositivo che sono compatibili con Chromecast, mentre la seconda mostra l’elenco dei dispositivi attualmente disponibili.

Una volta collegata la chiavetta al televisore e connessi alla vostra rete Internet casalinga, cliccando su Dispositivi potrete attivare il dispositivo, per subito dopo iniziare a trasmettere foto, video, giochi, ecc.

Il telefonino sulla vostra TV

In linea di principio potrete visualizzare qualsiasi contenuto multimediale presente sul telefonino direttamente sul vostro televisore. L’applicazione consente di avviare la trasmissione dello schermo o dell’audio in riproduzione sul vostro dispositivo.

Una volta effettuata la connessione, comparirà sul vostro televisore il desktop del vostro smartphone, comprese le stesse icone, menù ecc. Questo tipo di trasmissione non è tuttavia supportata da tutti i dispositivi e potrebbero dunque sorgere delle problematiche in base al device in uso.

In generale, la trasmissione funziona egregiamente, senza impuntamenti di sorta, a patto di avere una buona connessione e la piena compatibilità di smartphone e tablet.

Oltre alla trasmissione dello schermo potrete appoggiarvi a diverse applicazioni che sono in grado di trasmettere il flusso multimediale. Spesso tale trasmissione risulta più performante e la potrete effettuare, ad esempio, con l’app di YouTube, visualizzando così qualsiasi video, canale, playlist, ecc.

Tante app per lo streaming su TV

Tramite la sezione Trova App potrete scaricare altre applicazioni che supportano lo streaming: si tratta di piattaforme multimediali come Infinity, Play Movie, Twitch oppure di canali TV come Eurosport, Red Bull TV, TED, ecc.

Sono inoltre presenti alcuni giochi (Angry Birds Friend, Just Dance Now, ecc), programmi per l’ufficio, piattaforme musicali (Play Music, Vevo, Spotify, ecc), canali sportivi e software per il mondo mobile. La qualità della trasmissione è più che buona ma l’esperienza d’uso può variare in base al dispositivo, all’applicazione scelte e alla qualità della connessione.

In conclusione, l’app Chromecast è in grado di trasformare la vostra TV in una pendice del vostro smartphone o tablet. ÈE’ molto facile da usare e otterrete la riproduzione dei contenuti in pochi minuti, a patto di soddisfare completamente i requisiti di compatibilità, il tutto spendendo poco meno di 40€.

Il sistema ha tuttavia ancora dei limiti: usa principalmente solo il Wi-Fi, potrebbe non funzionare nelle reti pubbliche che richiedono un login (ad esempio negli alberghi) o con gestori che utilizzano IP statico e non supporta le risoluzioni 4K. Google lavora sempre a nuove versioni del software e siamo certi che i futuri aggiornamenti non possono che migliorare l’esperienza d’uso.

author
Author: 
    Facebook, come cambiano le dirette per gli under 15
    Facebook, come cambiano le dirette per gli under 15
    Il parental control per gli utenti under
    Come risparmiare su Amazon
    Come risparmiare su Amazon
    Diventato ormai il miglior sito di shopping
    5G e AI, USA fermeranno investimenti cinesi sul mercato interno
    5G e AI, USA fermeranno investimenti cinesi sul mercato interno
    Il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti
    Hosting WordPress: i migliori da usare
    Hosting WordPress: i migliori da usare
    Dietro ogni sito web di successo c’è

    Leave a reply "Chromecast"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: