Come salvare gli stati di Whatsapp

In Android, Internet, stati, whatsapp 42 views

Da quando WhatsApp è in mano a Zuckerberg, le funzionalità aggiuntive si sono susseguite ed una di queste è la possibilità di condividere gli stati, funzionalità tipica di Instagram (portata anche su Facebook) dove vengono condivise foto o piccoli video che rimangono visualizzabili solo per 24 ore.
Per quanto riguarda WhatsApp, gli stati, oltre ad essere visualizzabili, possono essere anche salvati tramite un piccolo stratagemma.

Salvare gli stati di Whatsapp

Dato che Whatsapp permette a tutti di condividere file, documenti, musica, video e foto, ha un archivio atipico rispetto ad altre applicazioni. Questo perché, per funzionare nella maniera migliore, utilizza una moltitudine di file temporanei che rimangono temporaneamente salvati in memoria. Altre applicazioni rendono questi file inutilizzabili o inaccessibili ma questo non succede con WhatsApp che cataloga le foto delle storie come qualsiasi altro contenuto “media“, salvandolo nell’apposita cartella e scaricandolo con la giusta estensione (.jpeg). Grazie a questo metodo di archiviazione, quindi, i file saranno tranquillamente accessibili per un certo periodo di tempo e, quindi, scaricabili anche in maniera definitiva.

Ci sono due metodi principali, uno “fai da te” ed uno tramite applicazione. Vediamo come fare:

Il metodo “fai da te”

  • Il metodo fai da te è semplice e ha bisogno solo di un gestore di file che permetta di visualizzare i file nascosti (quindi i file di sistema).
    Molto spesso i produttori di smartphone non rendono disponibile queste opzioni, ma vi basterà scaricare un file manager alternativo (vi consiglio caldamente quello di Asus) e tutto ciò sarà accessibile (e avrete tante altre opzioni per gestire la vostra memoria).
I migliori file manager AndroidSul Play Store sono disponibili diversi file manager ma non sono tutti egualmente validi: scoprite con noi i migliori da scaricare!
  • Dopo aver scaricato il file manager scelto, dobbiamo prima rendere visualizzabili i file nascosti. Quasi tutti i file manager più completi rendono comunque nascosti questi file ma, andando nelle impostazioni, basterà trovare la voce corrispondente (nel gestore di Asus basterà togliere la spunta su “Nascondi file syst”).
  • Dopo aver abilitato la visualizzazione di questi file, basterà andare nella memoria del telefono, trovare la cartella “WhatsApp” e aprire la cartella “Media”. Come potrete constatare, è apparsa una cartella “.Statues” che altri file manager non possono visualizzare.
  • Aprendo la cartella, troverete tutte le storie da voi visualizzate e potrete, tranquillamente, copiarle e salvarle in un’altra cartella.

 

Metodo tramite App: Status Downloader

Per chi non vuole fare tutti i passaggi di cui sopra, esistono applicazioni che fanno lo stesso identico procedimento al posto vostro, e una di queste è Status Downloader for WhatsApp.
Dopo aver visualizzato una storia, infatti, questa storia sarà visualizzabile anche su Status Downloader che vi permetterà di scaricarla o di condividerla fino a quando il file temporaneo non verrà automaticamente eliminato da WhatsApp.

 

author
Author: 
    Come usare Instagram al meglio
    Come usare Instagram al meglio
    Se anche voi, come milioni di utenti
    App4Italy. La recensione del giorno, Limitless Stories
    App4Italy. La recensione del giorno, Limitless Stories
    Su come permettere il superamento dei limiti

    Leave a reply "Come salvare gli stati di Whatsapp"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: