Come scaricare foto dal cellulare al PC

In Altro su Android, PC e iPhone 56 views

Combatti giornalmente con la poca memoria del tuo smartphone e ti sei reso conto che ad occupare la maggior parte dello spazio sono le foto? Mi rendo conto che avere i tuoi scatti sempre a portata di tap è molto comodo, ma non è altrettanto piacevole dover lesinare spazio qui e là per non toccarli. No, tranquillo, non ti sto suggerendo di cancellare le tue preziose fotografie: quello che dovresti fare è trasferire le foto, magari sul tuo computer, in modo da averle comunque a disposizione ma liberare un bel po’ di spazio sul telefono, da riservare poi ad app e giochi di tuo interesse.

Stavi pensando anche tu a una soluzione del genere ma, non essendo un grande esperto di tecnologia, non sai come scaricare foto dal cellulare al PC? Nessun problema, sei capitato nel posto giusto al momento giusto: nelle righe di seguito, infatti, ti spiegherò come passare le foto dallo smartphone al computer usando i dispositivi e i sistemi operativi più diffusi: Android, iOS, Windows e macOS.

Ti assicuro che si tratta davvero di un gioco da ragazzi, poi ci sono diversi modi per agire: puoi collegare il telefono al PC tramite cavo USB o, se preferisci, puoi sfruttare i servizi cloud per scaricare e sincronizzare le tue foto tramite Internet. Non preoccuparti, non hai bisogno di essere un genio tecnologico per trasferire le immagini: prenditi qualche minuto, leggi tutto quanto sto per proporti e vedrai che scaricare le foto dal tuo smartphone diventerà facilissimo!

Indice

Android

Android

Possiedi un cellulare Android? Questa è la parte di guida che fa per te: di seguito ti spiegherò come scaricare le foto sul tuo computer sia con Windows che con macOS sfruttando il cavetto in dotazione; non ne hai uno a disposizione? Non preoccuparti: imparerai anche a usare il cloud (e quindi Internet) per trasferire le immagini senza collegare fisicamente i due dispositivi.

Windows

Il metodo più semplice per scaricare foto da Android a Windows è sicuramente sfruttare Esplora File, cioè il programma di gestione file già incluso nel sistema operativo del computer. Fortunatamente, le versioni di Windows più recenti hanno già con sé i driver necessari per riconoscere correttamente lo smartphone, dunque non dovrai impelagarti nel download di strani file da installare con tanta pazienza.

Procurati il cavo USB del tuo smartphone, con esso collega lo smartphone al computer; apri Esplora File (l’icona a forma di cartella gialla che trovi nella barra in basso) e scegli come procedere: puoi accedere direttamente alla memoria del tuo dispositivo e scaricare le foto a mano con il classico copia e incolla, oppure usare una procedura guidata per l’acquisizione delle immagini.

Per scaricare le foto “a mano”, accedi all’area di notifica di Android – scorrendo il dito dall’alto dello schermo verso il basso -, pigia sulla notifica relativa alle opzioni USB e poi metti il segno di spunta sulla casella Trasferimenti di file. Verifica che la voce Debug USB non sia selezionata in Impostazioni > Opzioni sviluppatore, altrimenti deselezionala (di solito il menu Opzioni Sviluppatori non è attivo per impostazione predefinita, dunque, se non lo vedi, non preoccuparti: è improbabile che la voce Debug USB sia attiva).

Spostati quindi sul PC e, nella finestra di Esplora File, fai clic sull’icona del tuo smartphone che trovi nella barra a sinistra. Fai doppio clic sull’icona Memoria Interna se le tue foto sono nella memoria interna del telefono, oppure su Memoria Esterna se si trovano nella memory card e fai doppio clic sulla cartella DCIM: lì si trovano tutte le foto scattate dal tuo smartphone e puoi scaricarle sul PC con un copia e incolla.

Esplora File

Se invece desideri usare la procedura guidata per l’acquisizione delle immagini, da Esplora File, devi fare in modo che il tuo telefono venga “riconosciuto” come fotocamera. Apri dunque l’area di notifica di Android, fai tap sulla voce relativa alle opzioni USB e metti il segno di spunta sulla casella Trasferimento di foto (PTP). Ora fai clic destro sull’icona dello smartphone che trovi nella barra di sinistra di Esplora File, poi clicca sulla voce Importa immagini e video.

Attendi che la ricerca di immagini e video sia completata (potrebbero volerci alcuni minuti), metti la spunta sulla casella Importa tutti gli elementi nuovi ora, dai un nome alla tua raccolta scrivendolo nell’apposita casella di testo e fai clic sul pulsante Importa. Una volta terminata la procedura, troverai le foto nella cartella Immagini di Windows, in una sotto-cartella contenente la data e il nome da te assegnato in precedenza.

Hai a disposizione Windows 10? Sappi che esiste un modo ancora più rapido di scaricare le foto dal cellulare al PC: sto parlando dell’app Foto, già installata nel sistema operativo! Per scaricare le foto tramite l’app, imposta il tuo smartphone in modalità Trasferimento di foto come ti ho spiegato poco fa, apri il menu Start cliccando sulla bandierina in basso a sinistra dello schermo, scorri in basso fino a trovare l’icona Foto e cliccaci sopra. Clicca ora sul pulsante Importa (quello a forma di rettangolo con una freccia verso il basso, poi seleziona la voce Da un dispositivo USB.

Attendi che l’analisi della memoria del telefono venga completata, clicca sul pulsante blu Continua, clicca sul link Modifica la posizione di importazione per scegliere la cartella in cui salvare le immagini, e clicca infine sul pulsante blu Importa: una volta completato il processo, troverai le foto nella cartella che hai scelto, divise in tante sotto-cartelle quanti sono i mesi in cui hai scattato le foto.

App Foto Windows 10

Nota: nel malaugurato caso in cui non riuscissi a far riconoscere il tuo smartphone Android a Windows, installa manualmente i driver per il dispositivo seguendo le indicazioni che si trovano nel mio tutorial su come collegare Android al PC.

macOS

Per scaricare le foto dal tuo cellulare Android al Mac, puoi affidarti a due soluzioni differenti: puoi usare l’applicazione Acquisizione Immagine già presente sul tuo sistema operativo, oppure affidarti all’applicazione Android File Transfer; entrambe le soluzioni sono ugualmente efficienti: sta a te scegliere quella che trovi più comoda!

Per la prima soluzione, collega lo smartphone al Mac con il cavo USB in dotazione, richiama l’area di notifica di Android, fai tap sulla voce relativa alle opzioni USB e spunta la casella Trasferimento di foto (PTP); spostati sul Mac, apri il LaunchPad, clicca sulla cartella Altro e poi clicca sull’icona Acquisizione Immagine.

Attendi qualche istante, clicca sulla foto da scaricare (puoi selezionarne più di una tenendo premuto il tasto cmd e facendo clic sulle foto o selezionarle tutte usando la combinazione cmd+a) e scegli la cartella in cui scaricarla dal menu a tendina Importa In. Clicca quindi sul pulsante Importa per scaricare la foto o le foto selezionate, oppure fai clic sul pulsante Importa Tutto per scaricare tutte le foto presenti sul device. Puoi scaricare le foto anche trascinandole direttamente dalla finestra di Acquisizione Immagine alla cartella in cui vuoi scaricarle.

Se la procedura tramite Acquisizione Immagine non ti soddisfa o desideri qualcosa di più dettagliato, puoi sfruttare il programma Android File Transfer, specifico per macOS, che ti permette di accedere direttamente alla memoria dei dispositivi Android. Prima di scaricare l’applicazione, ricorda di impostare il tuo telefono in modalità Trasferimento di file: collega il cellulare al Mac, richiama l’area di notifica di Android, pigia sul banner Tocca per visualizzare più opzioni USB e seleziona la casella Trasferimento di file.

Per scaricare Android File Transfer collegati al sito Internet del programma, clicca sul pulsante Download now e, una volta completato il download, clicca sul file scaricato e trascina l’icona Trasferimento File Android nella cartella Applicazioni di macOS. Fai doppio clic sulla cartella Applicazioni, poi fai clic destro sull’icona Trasferimento file Android e premi il pulsante Apri (dovrai farlo solo al primo avvio, poi potrai avviare il programma normalmente). Premi ora sul pulsante Inizia, attendi qualche istante e vedrai comparire l’intero contenuto della memoria del tuo smartphone.

A questo punto, fai doppio clic sulla cartella DCIM dello smartphone se le tue foto sono salvate sulla memoria interna del device, oppure sulle cartelle Storage, sdcard0 (o internalSD) e poi DCIM se le tue foto sono salvate sulla memory card. Tutto ciò che devi fare, adesso, è selezionare le foto e trascinarle nella cartella che più desideri.

Non sei riuscito a ottenere il risultato che speravi, o i due metodi che ti ho spiegato non ti hanno convinto appieno? Ti esorto a consultare anche il mio tutorial su come trasferire file da Android a PC, in cui ho trattato l’argomento più nel dettaglio.

Servizi Cloud

Un altro metodo molto efficiente per scaricare foto dal cellulare al PC, quando si parla di Android, è quello di sfruttare lo spazio cloud offerto da Google Foto: scaricando quest’app, non solo è possibile inviare le foto sul Cloud e ottenere spazio gratuito, ma è possibile accedere tranquillamente alle foto sia dal browser per PC che dalle applicazioni Google Drive, e scaricarle da lì. Se ancora non hai scaricato e configurato l’app Google Foto su Android, ti consiglio di farlo quanto prima seguendo il mio tutorial.

Il modo più veloce per accedere alle tue foto è usare il browser: collegati al sito Internet di Google Foto, inserisci le tue credenziali e clicca sul pulsante Accedi; fai clic su una foto per avviare la modalità selezione, clicca su tutte le foto che vuoi scaricare, poi premi sul pulsante Menu ⋮ che trovi in alto a destra e seleziona la voce Scarica (in alternativa, premi sulla tastiera i tasti Shift + D contemporaneamente); ti resta solo da scegliere la cartella in cui scaricare le foto e cliccare sul pulsante Salva: le immagini saranno racchiuse in un archivio .zip, che potrai aprire col programma più appropriato.

Google Foto

Altro modo per scaricare le foto tramite Google Foto è sfruttare il programma Google Backup & Sync disponibile per Windows e macOS: scaricalo dalla sua pagina Internet ufficiale, cliccando sul pulsante blu Scarica, poi clicca sul pulsante Accetta e scarica. Una volta completato il download, apri il file scaricato e attendi che il programma venga installato sul tuo computer. Apri quindi l’applicazione Backup e sincronizzazione di Google dal menu Start (l’icona a forma di bandierina che trovi in basso a sinistra) se sei su Windows, oppure dalla cartella Applicazioni se sei su macOS e clicca sul pulsante blu Inizia.

A questo punto, inserisci il tuo indirizzo Gmail nella casella preposta, premi sul pulsante blu Avanti, inserisci la password del tuo account e poi clicca sul pulsante blu Accedi. Attendi qualche istante per la sincronizzazione dei file, poi clicca sul pulsante blu OK. A login effettuato, scegli le cartelle da sincronizzare con Google Drive, metti il segno di spunta sulla casella Alta qualità (in tal modo avrai spazio gratuito per archiviare le immagini) e, se vuoi, seleziona l’opzione Carica foto e video in Google Foto per caricare automaticamente le foto scattate dal computer sul cloud.

Per finire, pigia sui pulsanti AvantiOK Avvia: dopo alcuni minuti, potrai accedere alle tue foto e a tutti i file salvati su Google Drive cliccando sull’icona Google Drive nella barra laterale di Esplora File (su Windows) o del Finder (su macOS).

iPhone

iPhone

Se il tuo cellulare è un iPhone, puoi far riferimento a questa parte della mia guida: di seguito ti illustrerò i metodi per scaricare foto dal tuo melafonino al computer, sia Windows che Mac, sfruttando il cavo in dotazione. Se non ne hai uno a portata di mano, puoi stare comunque sereno: ti spiegherò come sfruttare iCloud per scaricare le foto sul tuo computer.

Windows

Può suonarti strano ma, anche se l’iPhone è prodotto da Apple e Windows è prodotto da Microsoft, non ci sono problemi per scaricare le foto dal melafonino al computer: bastano il cavo USB/Lightning in dotazione, qualche minuto di tempo libero e il gioco è fatto! La cosa fondamentale da fare è installare iTunes: il software multimediale di casa Apple che al suo interno, nella versione Windows, include anche i driver necessari al riconoscimento di iPhone (e iPad) da parte del PC.

Se non hai ancora scaricato iTunes sul tuo computer, collegati quindi a questa pagina Web e premi sul pulsante blu Download. A download completato, apri il pacchetto d’installazione di iTunes (es. iTunes6464setup.exe) e, nella finestra che si apre, fai clic sul pulsante Avanti. Togli dunque il segno di spunta dalla casella Utilizza iTunes come player predefinito per i file audio (se preferisci continuare ad aprire i file musicali con il programma che usi di solito) e clicca sui pulsanti Installa, (per due volte consecutive) e Fine per concludere il setup. Scegli se condividere i dati della tua libreria con Apple pigiando su Accetto o No, grazie.

Ad installazione completata, collega l’iPhone al PC tramite il cavo USB/Lightning in dotazione, sblocca lo schermo del telefono e pigia sul pulsante Autorizza, inserisci il codice di sicurezza del tuo iPhone e attendi qualche secondo affinché Windows configuri il cellulare. Se non ti interessa eseguire la sincronizzazione con iTunes, puoi anche chiudere il programma, altrimenti segui le istruzioni a schermo per attivarla.

Apri ora una finestra di Esplora File, cliccando sull’icona a forma di cartella gialla che trovi nella barra in basso a sinistra sul tuo PC,: nella barra sinistra troverai l’icona relativa al tuo iPhone. Ora puoi accedere alla memoria del melafonino, semplicemente cliccando sulla sua icona: fai doppio clic sulle cartelle Internal StorageDCIM e poi su 100Apple e, con il classico copia-incolla, copia le foto che desideri scaricare.

In alternativa, puoi usare la procedura guidata per l’acquisizione delle immagini: in Esplora File fai clic destro sull’icona del tuo iPhone, clicca sulla voce Importa immagini e video, attendi il completamento della ricerca, poi metti il segno di spunta sulla casella Importa tutti gli elementi nuovi ora.

Assegna ora un nome alla raccolta, digitandolo nella casella preposta, e clicca sul pulsante Importa: le foto scaricate saranno copiate nella cartella immagini di Windows, in una sotto-cartella contenente la data di acquisizione e il nome da te assegnato.

Se disponi di Windows 10, puoi usare anche l’importazione guidata con l’app Foto integrata nel sistema: installa iTunes e configura il tuo iPhone come ti ho spiegato in precedenza, poi clicca sul menu Start (l’icona a forma di bandierina, nell’angolo in basso a sinistra dello schermo) e poi sulla voce Foto.

Fai quindi clic sul pulsante Importa (un rettangolo con una freccia verso l’interno), poi sulla voce Da un dispositivo USB; clicca sul pulsante blu Continua e, se vuoi scegliere una cartella personalizzata per salvare le foto, fai clic sulla voce Modifica la posizione di importazione e scegli una nuova cartella. Clicca, infine,sul pulsante blu Importa e aspetta qualche secondo: troverai le foto, suddivise in tante sotto-cartelle quanti sono i mesi in cui sono state scattate, nella cartella che hai scelto.

Hai bisogno di altre informazioni o cerchi metodi alternativi per trasferire le foto da iPhone a Windows? Puoi consultare la mia guida su come trasferire foto da iPhone a PC, per ulteriori delucidazioni e metodi alternativi.

macOS

Vuoi scaricare le tue foto dall’iPhone al tuo Mac? Nulla di più semplice! Trattandosi di due dispositivi Apple, puoi procedere immediatamente con ciò che trovi già installato: parlo delle applicazioni FotoAcquisizione Immagine, già presenti sul tuo Mac, che aspettano solo di essere usate! Sta a te scegliere quella che ti è più congeniale.

Per scaricare foto da iPhone a Mac con Foto, collega l’iPhone con il cavo in dotazione e clicca sul pulsante Importa tutti i nuovi elementi che trovi in alto a destra. Completata la procedura, puoi trovare tutte le foto e i video nell’app Foto, che salva tutto all’interno della sua libreria (un unico file in cui vengono archiviate tutte le foto e i video presenti nell’applicazione). Per esportare le foto dalla app Foto, trascina le loro miniature in una cartella di tua scelta.

Foto macOS

Per usare, invece, Acquisizione Immagine, clicca sull’icona del LaunchPad, poi sulla cartella Altro e fai clic sull’icona Acquisizione Immagine. A programma avviato, seleziona il nome del tuo iPhone dalla barra laterale di sinistra, clicca sulle foto da scaricare, aiutandoti con il tasto cmd (per selezionare più elementi in contemporanea), e scegli la cartella in cui salvare le foto dal menu a tendina Importa In; clicca infine su Importa per scaricare le foto selezionate, oppure su Importa Tutto per scaricare l’intera galleria dell’iPhone.

Acquisizione immagine

Se vuoi, sappi che puoi scaricare le foto da Acquisizione Immagine al computer anche selezionandole con il mouse e trascinandole in una cartella di tua scelta.

Servizi Cloud

Sai che, grazie all’ID Apple che hai configurato sull’iPhone, hai la possibilità di scaricare le tue foto dall’iPhone al PC anche sfruttando il servizio iCloud? Trattandosi di un servizio di cloud storage, iCloud permette infatti l’accesso ai file che custodisce sia da Windows che da macOS, usando il browser o un client dedicato (che nei Mac è già installata di fabbrica).

L’importante è aver attivato il servizio Libreria foto di iCloud, che permette di salvare in maniera permanente foto e video su iCloud erodendo lo spazio di archiviazione su iCloud Drive (quindi necessitando di un piano a pagamento di iCloud). In alternativa è possibile usare il servizio Streaming foto, che archivia solo le foto, per giunta in maniera temporanea e non consentendo l’accesso a queste ultime dal browser: per saperne di più, leggi il mio tutorial su come archiviare foto su iCloud.

Se hai attivato la Libreria foto di iCloud (dal menu Impostazioni > [tuo nome] > iCloud > Foto di iPhone), puoi scaricare le foto da browser collegandoti al sito Internet di iCloud, inserendo le tue credenziali e cliccando sul pulsante Accedi per accedere al tuo account. Ad accesso effettuato, clicca sulla voce Inizia ad usare iCloud, poi fai clic sull’icona Foto, attendi che venga caricata la tua libreria fotografica (se è la prima volta che usi il servizio, potrebbero volerci alcuni minuti), seleziona con un clic la foto che vuoi scaricare (puoi selezionarne più di una, premendo e tenendo premuto il tasto cmd o il tasto Shift, a seconda se usi macOS o Windows) e premi sul pulsante Scarica in alto (quello a forma di nuvoletta con la freccia rivolta in basso).

iCloud online

Se hai un PC Windows, puoi avvalerti del client ufficiale di iCloud e ottenere una sincronizzazione automatica della Libreria foto di iCloud o dello Streaming foto con il tuo computer. Per scaricare il client di iCloud sul tuo PC, collegati al sito di Apple e clicca sul pulsante blu Scarica. A download completato, apri il file icloudsetup.exe, metti il segno di spunta sulla casella Accetto i termini dell’accordo di licenza, clicca poi sui pulsanti Installa, Fine e attendi che iCloud si apra automaticamente. Se il programma non si avvia ma ti viene chiesto di riavviare il PC, accetta.

Quando il client di iCloud si avvia, effettua l’accesso inserendo le credenziali del tuo ID Apple e pigia sul pulsante Opzioni collocato accanto alla voce Foto. Scegli quindi se attivare la sincronizzazione della Libreria foto di iCloud e/o quella dello Streaming foto, mettendo il segno di spunta accanto alle apposite voci, e clicca sul pulsante OK. Ora attendi qualche secondo affinché le foto vengano scaricate sul computer, apri la cartella Immagini del tuo computer, poi la cartella iCloud Photos e troverai lì le foto del tuo iPhone.

Come trasferire foto da iPhone a PC

Se hai un Mac, usare iCloud è ancora più semplice: non devi installare niente perché, come ti ho già detto, l’applicazione è già inclusa nel sistema operativo; se non hai ancora configurato un ID Apple, clicca sull’icona Preferenze di sistema che trovi sulla barra Dock e seleziona l’icona di iCloud; inserisci nelle apposite caselle il nome utente e la password del tuo account iCloud e clicca sul pulsante blu Accedi.

Arrivato a questo punto, apri semplicemente l’app Foto dalla cartella Applicazioni del tuo Mac: le immagini scattate sul tuo iPhone sono lì ad attenderti. Qualora nella app Foto non venissero visualizzate le foto di iCloud, recati nel menu Foto > Preferenze (in alto a sinistra), seleziona la scheda relativa ad iCloud e scegli se attivare la Libreria foto di iCloud e/o lo Streaming foto mettendo il segno di spunta accanto alle apposite opzioni.

Foto macOS

Se qualche passaggio non ti è chiaro e/o vuoi istruzioni più dettagliate su come passare foto da iPhone a Mac, dai un’occhiata al tutorial che ho scritto sull’argomento.

Un’altra guida che potrebbe tornarti utile è quella su come vedere le foto su iCloud: leggila e scoprirai tutte le soluzioni per accedere alle foto che hai archiviato sul tuo account iCloud da iPhone, iPad, PC Windows e Mac.

author
Author: 
    Come fare backup iPhone
    Come fare backup iPhone
    Hai acquistato da poco il tuo primo
    Come spostare app su SD Huawei
    Come spostare app su SD Huawei
    Ingolosito dal suo prezzo di vendita al
    Come sbloccare Huawei
    Come sbloccare Huawei
    Hai dimenticato il codice di sblocco del
    Come riavviare Samsung
    Come riavviare Samsung
    Possiedi uno smartphone o un tablet Samsung

    Leave a reply "Come scaricare foto dal cellulare al PC"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: