Come scaricare siti

In Altri software 15 views

Ti piacerebbe avere una copia di backup del tuo sito Internet personale su un computer diverso da quello che hai usato per svilupparlo, ma non ti va di andare avanti e indietro con chiavette USB e hard disk portatili? Hai trovato un sito Internet che contiene delle informazioni molto utili che potrebbero servirti in futuro e, avendo paura che questo scompaia dal Web, ti piacerebbe scaricarlo sul tuo computer? Bene, sono lieto di annunciarti che sei capitato nel posto giusto al momento giusto.

Con il tutorial di oggi, infatti, ti mostrerò come scaricare siti sul tuo computer e perfino sul tuo smartphone o sul tuo tablet utilizzando delle applicazioni, perlopiù gratuite, che permettono di “catturare” e archiviare automaticamente in locale tutti i file che compongono un sito Internet: pagine, immagini, file audio e molto altro ancora.

Tutto quello che devi fare è metterti bello comodo, analizzare con attenzione tutte le soluzioni che sto per proporti e scegliere quella che ti sembra più adatta alle tue necessità. Segui, dunque, le indicazioni che trovi di seguito e ti assicuro che, in men che non si dica, riuscirai nel tuo intento scaricando tutti i siti Internet che ti interessano. Buona lettura e, soprattutto, buon download!

Indice

Scaricare siti su Windows

Se vuoi scoprire come scaricare siti e utilizzi un PC equipaggiato con il sistema operativo Windows, non pensarci su due volte e installa HTTrack: un programma gratuito e open source che permette di scaricare tutti i file che compongono un sito Internet (o solo alcuni di essi, in base alle preferenze dell’utente) semplicemente immettendone l’indirizzo.

Per scaricare HTTrack sul tuo computer, collegati al sito ufficiale del programma e fai clic sulla voce Download che si trova in alto. Nella pagina che si apre, fai clic sulla voce httrack-xx.exe per scaricare il programma. La voce su cui cliccare è quella presente nella riga Windows (from Windows 2000 to Windows 10 and above) installer version WinHTTrack (also included: command line version).

HTTrack

Al termine dello scaricamento, fai doppio clic sul file di installazione scaricato (httrack-xx.exe) e rispondi all’avviso che compare sullo schermo. Fai quindi clic sul pulsante Next, spunta la voce I accept the agreement, fai sempre clic su Next, poi su Install ed infine su Finish per avviare il programma.

HTTrack

Nella finestra che si apre, seleziona la voce Italiano nel menu a discesa, fai due volte clic su OK, chiudi tutte le finestre del programma e riaprilo, facendo doppio clic sulla sua icona presente sul desktop.

Per scaricare un sito Internet in locale, nella finestra principale di HTTrack, vai sul menu File e fai clic sulla voce Nuovo progetto / importa…. Fai clic sul pulsante Avanti, digita il nome del sito Internet nella voce Il nome del nuovo progettoe indica in Il percorso breve la cartella in cui salvare il sito Internet nel tuo computer, facendo clic sul pulsante …..

HTTrack

Dopo aver fatto clic sul pulsante Avanti, indica l’indirizzo del sito Internet da scaricare nello spazio Indirizzi Web: (URL), assicurati che nel menu a tendina Azione sia selezionata la voce Scarica il sito(i) web fai clic su Avanti.

HTTrack

Se desideri impostare delle opzioni avanzate relative al download del sito, ad esempio l’esclusione di determinate tipologie di file, fai clic sul pulsante Definisci le opzioni e usa le schede presenti nella finestra che si apre per regolare le tue preferenze. Ad esempio, per includere o escludere determinati tipi di file dal download del sito, seleziona la scheda Filtri e utilizza il campo di testo che trovi in basso per scegliere le estensioni da includere o escludere dal download: per includere un’estensione, devi digitarla con il simbolo “+” accanto (es. +*jpg), mentre per escluderla devi digitarla con il simbolo “-” accanto (es. -*jpg).

In alternativa, puoi mettere il segno di spunta sulle opzioni relative a immagini (gif, jpg, jpeg, png, tif), archivi compressi (zip, tar, tgz, gz, rar) e file multimediali (mov, mpg, mpeg, avi, asf, mp3) per includere o escludere tutti i file delle summenzionate categorie.

HTTrack

Altre impostazioni utili sono quelle che si trovano nella scheda Limiti, che permettono di impostare dei limiti per le dimensioni dei file da scaricare; quelle che si trovano nella scheda Identità del browser, che permettono di scegliere l’user agent che HTTrack deve usare per il download del sito, e quelle che si trovano nella scheda Spider, che invece permettono di regolare le impostazioni relative a cookie, contenuti Java e altri file presenti sul sito da scaricare.

HTTrack

Una volta regolate tutte le tue preferenze, fai clic su OK e Avanti. Nella finestra successiva, se vuoi fare spegnere il computer al termine del processo, spunta la voce Shutdown PC when finished, assicurati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Puoi iniziare il mirror premendo il pulsante FINISH o definire altre opzioni per la connessione e fai clic su Fine per avviare lo scaricamento del sito Internet.

HTTrack

Al termine del download, troverai il sito nella cartella indicata precedentemente, pronto per essere navigato senza una connessione a Internet attiva.

Nota: se non vuoi perdere tempo a installare programmi sul tuo PC, sappi che è disponibile anche una versione portable di HTTrack che funziona senza necessitare di installazioni (basta avviare il suo eseguibile dopo averla estratta in una cartella di propria scelta). Per scaricare la versione portable di HTTrack, collegati al sito Internet del programma e clicca sul collegamento corrispondente alla voce Windows (from Windows 2000 to Windows 10 and above) without installer (eg: USB key) WinHTTrack (also included: command line version).

Scaricare siti su Mac

Se utilizzi un Mac, puoi scaricare siti affidandoti a SiteSucker, un’applicazione molto semplice da utilizzare che, proprio come HTTrack su Windows, “cattura” in automatico tutti i file che compongono un sito Internet e li archivia in locale sul computer.

La versione più recente di SiteSucker è a pagamento, costa 5,49 euro e si può scaricare direttamente dal Mac App Store. Tuttavia, le versioni più datate del software (che funzionano ugualmente bene e presentano quasi tutte le stesse funzioni di quella più recente) si possono scaricare gratis.

Per scaricare una versione gratuita di SiteSucker, collegati al sito Internet del programma e clicca sul link relativo alla versione dell’applicazione immediatamente precedente a quella attuale (al momento in cui scrivo, è la 2.4.6, che si può scaricare cliccando sul link For macOS 10.9 Mavericks, 10.10 Yosemite, and 10.11 El Capitan: SiteSucker 2.4.6).

SiteSucker

A download completato, apri il pacchetto dmg di SiteSucker, copia il programma nella cartella Applicazioni di macOS e avvia quest’ultimo tramite doppio clic (devi rispondere Apri all’avviso che compare sullo schermo).

A questo punto, non devi far altro che digitare l’indirizzo del sito che intendi scaricare nel campo URL Web di SiteSucker e cliccare sul pulsante Inizia download che si trova in alto: il programma inizierà a scaricare tutti i file del sito.

SiteSucker

Per impostazione predefinita, SiteSucker scarica i file dei siti Internet nella cartella Download del Mac (creando delle sotto-cartelle specifiche per ciascun sito). Per cambiare posizione, clicca sul pulsante Impostazioni che si trova in alto a sinistra, seleziona la scheda Generali dalla finestra che si apre e scegli la cartella di tuo interesse dal menu a tendina Cartella download.

SiteSucker

Tramite il menu delle impostazioni di SiteSucker, se vuoi, puoi anche impostare delle limitazioni per le dimensioni massime dei file da scaricare (selezionando l’apposita scheda) e scegliere i tipi di file da includere o escludere dal download, selezionando l’apposita scheda e scegliendo una delle voci disponibili nel menu a tendina collocato in alto.

  • Allow all file types, per scaricare tutti i tipi di file.
  • Allow specified file types, per scaricare solo i tipi di file selezionati tra archivi, audio, immagini, video e altri file (custom types).
  • Disallow specified file types, per scaricare tutti i tipi di file, eccetto quelli selezionati tra archivi, audio, immagini, video e altri file (custom types).

SiteSucker

Per rendere effettive le modifiche, non devi far altro che chiudere la finestra delle preferenze di SiteSucker.

Scaricare siti su smartphone e tablet

Hai la necessità di scaricare un sito Internet sul tuo smartphone o sul tuo tablet? Non ti preoccupare, si può fare anche questo. Esistono, infatti, delle app per Android e iOS che permettono di “catturare” tutti i file presenti su un sito Internet e di scaricarli in locale sulla memoria del proprio device.

Android

Come scaricare siti su Android

Se utilizzi un terminale Android, ad esempio, puoi affidarti alla versione mobile di HTTrack (il programma che ti ho suggerito prima quando abbiamo parlato di PC Windows), che è completamente gratuita e funziona in maniera semplicissima.

Per scaricare un sito con HTTrack per Android, infatti, non devi far altro che avviare l’app, pigiare sul pulsante Next e digitare il titolo che vuoi assegnare al tuo progetto nel campo Project name. Fatto ciò, scegli la cartella in cui salvare i file del sito (tramite il campo Base path) e vai avanti premendo il pulsante Next.

Digita, ora, l’indirizzo del sito da scaricare nel campo Web Addresses: (URL) e premi Start per avviare il download. Se vuoi, pigiando sulla voce Options collocata in basso a destra puoi regolare impostazioni avanzate, come le regole di scansione (Scan rules), i limiti ai file da scaricare (Limits) e molto altro ancora.

Al termine del download, potrai accedere ai file scaricati sul tuo smartphone o tablet pigiando sulla voce Browse Mirrored Website presente in basso e scegliendo un qualsiasi file manager installato sul device.

iOS

Come scaricare siti su iOS

Se utilizzi un iPhone o un iPad, puoi scaricare i siti in locale sul tuo device affidandoti alla versione mobile di SiteSucker (il programma di cui ti hai parlato prima nel capitolo dedicato a macOS), che costa 5,49 euro ed è compatibile con tutti i dispositivi equipaggiati con iOS 11 o successivi.

Dopo aver acquistato e scaricato SiteSucker dall’App Store, utilizzare l’app è davvero semplicismo: non devi far altro che pigiare sulla barra degli indirizzi che si trova in alto, digitare l’indirizzo del sito da scaricare in quest’ultima e pigiare prima sul pulsante Browser e poi su quello Go.

Una volta scaricati, i file del sito vengono archiviati direttamente nell’app: per visualizzarli, devi pigiare sulla scheda Downloads (in basso) e selezionare le cartelle SiteSucker > [nome del sito]. Facendo un singolo tap sul nome del sito, puoi visualizzare quest’ultimo nel browser interno di SiteSucker, mentre facendo un tap prolungato su di esso puoi visualizzare la lista di tutti i file che lo compongono.

Per esportare i file in altre app (es. l’app File per averne un backup su iCloud o l’app di Dropbox), pigia sul pulsante Edit che si trova in alto a destra, seleziona i file da esportare e pigia sull’icona della condivisione (il quadrato con la freccia che va verso l’alto).

Per regolare, invece, le impostazioni avanzate di download, vai nella scheda Settings, dove puoi trovare le preferenze relative ai limiti dei file da scaricare (Limit), ai tipi di file da includere o escludere dal download (file type) e altro ancora.

author
Author: 
    Come scaricare Scratch
    Come scaricare Scratch
    Dopo essere tornato da scuola, tuo figlio
    Come fare un albero genealogico al computer
    Come fare un albero genealogico al computer
    Durante una cena con i parenti, alcuni
    Come creare un database
    Come creare un database
    Di recente, il tuo capo ha deciso
    Come arredare casa virtualmente
    Come arredare casa virtualmente
    Dopo averci pensato tanto, hai deciso di

    Leave a reply "Come scaricare siti"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: