Come sincronizzare cartelle

In Utility file e cartelle 14 views

Copia e incolla, copia e incolla, copia e incolla. Scusa se te lo dico, ma solo a guardarti mi viene una sonnolenza pazzesca. Possibile che, con tutti gli strumenti tecnologici esistenti sul Web, tu sincronizzi ancora il contenuto delle tue cartelle preferite copiando ed incollando manualmente ogni singolo file da una parte all’altra? Mi dispiace ma lasciamelo dire, sei ancora fermo alla preistoria!

Ok, d’accordo, ho capito, ti aiuto io. Se vuoi sapere come sincronizzare le tue cartelle e vuoi dare un taglio a questo enorme spreco di tempo, puoi trovare alcune pratiche soluzioni in questo tutorial che ho realizzato. Ti ho infatti parlato di alcuni strumenti di facile utilizzo che, disponibili per computer Windows e Mac ti permettono di sincronizzare due cartelle con un paio di semplici clic e in maniera del tutto automatica.

Come dici? L’argomento è di tuo interesse e vorresti saperne di più? Non vuoi assolutamente pagare un centesimo per sincronizzare i tuoi documenti su più cartelle? Stai tranquillo, non devi assolutamente preoccuparti. Nel corso di questo tutorial ti fornirò tutte le indicazioni passo dopo passo in modo tale che tu possa riuscire facilmente nel tuo intento, attraverso l’utilizzo di software e strumenti gratuiti. Sei pronto per iniziare? Ti auguro una buona lettura.

Indice:

Come sincronizzare cartelle con Gruppo Home

Il primo metodo che ti consiglio di utilizzare se possiedi due computer con sistema operativo Windows è quello relativo alla funzionalità nativa di Windows, denominata Gruppo Home. Potrai quindi fare in modo che i due computer possano condividere e sincronizzare delle cartelle in rete, in modo tale da condividere facilmente file multimediali e documenti reciprocamente.

A differenza dei metodi di condivisione e sincronizzazione di file e cartelle online, questa funzionalità non richiedere una connessione a Internet attiva, ma soltanto che i due computer siano all’interno della stessa rete, come quella domestica. Dovrai quindi connettere i tuoi computer in rete tramite cavo di rete LAN oppure in Wi-Fi, magari con l’utilizzo di un router.

Inoltre, i file saranno accessibili solo e soltanto se il computer dal quale leggere i file sarà accesso; in caso contrario, la cartella e i file non saranno raggiungibili. Ti consiglio, in ogni caso, di prendere visione di questa mia guida su come collegare due PC, così da renderti conto se la procedura di connessione è stata effettuata correttamente. In caso contrario, attieniti alla guida che ti ho indicato, così da non commettere alcun errore.

Dopo aver collegato quindi i PC nella stessa rete, potrai quindi iniziare con la configurazione del Gruppo Home. Dovrai, come prima cosa, raggiungere il Pannello di controllo di Windows, facendo clic sul pulsante Start e selezionando la voce Pannello di Controllo. In Windows 10, dovrai invece fare clic sul pulsante Cerca (icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento) che situato nella Barra delle Applicazioni. Dovrai poi digitare il termine pannello di controllo e fare clic sul risultato di ricerca corrispondente.

Dopo aver aperto il Pannello di Controllo, fai clic sulla voce Rete e Internet e seleziona poi quella indicante la dicitura Gruppo Home. Nella nuova finestra che ti si aprirà, fai clic sul pulsante Crea un gruppo Home e segui la procedura che ti verrà mostrata. Seleziona poi tutti gli elementi del tuo computer che vuoi condividere, apponendo il segno di spunta su ognuno di essi, e conferma il tutto facendo clic sul pulsante Avanti.

Copia da qualche parte la password che visualizzerai, senza la quale non potrai permettere agli altri PC di accedere al Gruppo Home appena creato. Concludi poi la procedura, facendo clic sul pulsante Fine.

Su un qualsiasi altro computer Windows collegato alla stessa rete del precedente computer, esegui la stessa procedura fin adesso indicata. All’interno però del pannello Gruppo Home, troverai un pulsante diverso, denominato Partecipa ora. Facendo clic su di esso, dovrai seguire la procedura a schermo che ti richiederà l’inserimento della password che ti eri appuntato prima.

In questo modo avrai permesso l’accesso ai computer Windows allo stesso gruppo di condivisione, permettendo quindi la sincronizzazione delle cartelle e dei file tra i PC. Per visualizzare i contenuti da sincronizzare, dovrai trasferire file e cartelle all’interno di quelle condivise, che troverai aprendo Esplora Risorse e facendo clic sulla voce Gruppo Home, che trovi nella barra di sinistra.

Puoi anche condividere file e cartelle singole, facendo clic con il tasto destro del mouse su di essi e selezionando la voce Condividi con. Seleziona poi la voce Gruppo home (visualizzazione) oppure Gruppo home (visualizzazione e modifica).

Software per sincronizzare cartelle

Dropbox (Windows/macOS)

Dropbox è un servizio gratuito di archiviazione in cloud che ti permette di conservare una copia dei tuoi file e cartelle in uno spazio virtuale. Tali file risulteranno accessibili direttamente da interfaccia Web oppure tramite applicazione.

In quest’ultimo caso, puoi effettuare il download del tool dedicato per permetterti la sincronizzazione di file e cartelle tra il servizio di cloud di Dropbox e il tuo PC. Puoi scaricare il tool d’installazione tramite il sito Web ufficiale, sia per computer con sistema operativo Windows che per quelli con sistema operativo macOS. In questa guida affronterò l’installazione sui dispositivi Windows.

Dopo aver prelavato il file d’installazione, fai doppio clic con il tasto sinistro del tuo mouse su di esso e fai clic sul pulsante , nella finestra di Controllo dell’Account Utente di Windows. Attendi poi che vengano scaricati tutti i file necessari per l’installazione e che questa venga completata.

Dopo che Dropbox sarà stato installato, si avvierà una finestra nella quale dovrai inserire i tuoi dati di accesso. Se non hai ancora registrato un account Dropbox, puoi farlo tramite questo link.

Dopo averli inseriti, fai clic sul pulsante Accedi. Si avvierà quindi una nuova finestra dove dovrai fare clic sul pulsante Apri il mio Dropbox e poi sul pulsante Guida introduttiva. Visualizza quindi la guida che ti viene presentata a schermo, proseguendo con il clic sul pulsante Avanti per tre volte, e concludendo la procedura facendo clic sul pulsante Termina.

Ti verrà quindi aperta una finestra di Esplora Risorse che ti mostrerà i contenuti del tuo cloud virtuale, nel caso in cui siano presenti dei file.

Per sincronizzare quindi le cartelle o i file del tuo PC sul tuo Dropbox, dovrai semplice trascinarli all’interno della cartella Dropbox. Quando il file o la cartella sarà stata sincronizzata, noterai un segno di spunta verde su di esso. Puoi anche decidere di fare clic con il tasto destro del mouse sul file o la cartella da sincronizzare e selezionare la voce Sposta in Dropbox.

OneDrive (Windows/macOS)

Anche il servizio cloud di Microsoft, OneDrive, permette di archiviare e sincronizzare online file e cartelle dal proprio PC. Il servizio è gratuito ed è richiesto un account Microsoft per poterlo utilizzare. Se non ne possiedi uno, puoi leggere la mia guida su come creare un account Microsoft.

Se sei interessato, ti avviso che il software (o meglio l’applicazione) è già installata sul tuo computer con Windows 10. Nel caso però non sia più presente oppure possiedi Windows 7 o Windows 8/8.1, puoi scaricare il software gratuito per la sincronizzazione di file e cartelle tramite questo link. Se invece possiedi un computer con sistema operativo macOS, puoi scaricare l’app dal Mac App Store di Apple.

Dopo aver effettuato l’eventuale download e installazione dell’applicazione OneDrive, accedi con le credenziali del tuo account Microsoft. Verifica anche che il percorso standard per la sincronizzazione in locale sia adeguato alle tue esigenze, in caso contrario potrai cambiarlo, tramite il pulsante Cambia posizione.

Dopo aver fatto clic sul pulsante Avanti, dovrai selezionare gli elementi da sincronizzare. Effettua quindi la tua scelta e fai clic su Avanti. Fai quindi clic sul pulsante Apri la mia cartella OneDrive per visualizzare il contenuto sincronizzato (se presente in cloud). Potrai aprire la cartella di OneDrive sul tuo computer accedendo a Esplora risorse di Windows e selezionando, dalla barra laterale di sinistra, la voce OneDrive.

Tutti i file e le cartelle potranno essere trasferiti su OneDrive, tramite trascinamento degli stessi all’interno della cartella locale di OneDrive.

Backup e sincronizzazione di Google Drive (Windows/macOS)

Un altro tool che può fare al caso tuo è Backup e sincronizzazione di Google. Questo strumento ti permette di sincronizzare le cartelle del tuo cloud di Google Drive con il tuo PC. Come per gli altri servizi menzionati sopra, anche in questo caso dovrai munirti di un account, più precisamente di account Google, senza il quale non potrai usufruire del servizio. Puoi fare riferimento alla mia guida su come creare un account Google, se dovessi riscontrare qualche problema nella creazione dell’account menzionato.

Per effettuare il download di questo software, puoi raggiungere questa pagina Web e fare clic su Scarica, nel riquadro Backup e Sincronizzazione. Prosegui puoi facendo clic sul pulsante Accetta e scarica per iniziare il download. In questa guida, effettuerò l’installazione di questo software per i computer con sistema operativo Windows.

Fai doppio clic con il tasto sinistro del tuo mouse sul file che hai scaricato e fai clic su , nella finestra di Controllo dell’account utente di Windows. Attendi quindi che vengano scaricati tutti i file necessari e che venga completata l’installazione. Fai poi clic su Chiudi e poi su Inizia.

Accedi quindi con le tue credenziali di accesso Google. Fai poi clic sul pulsante Ok e seleziona le cartelle da sincronizzare sul cloud Google Drive. Conferma poi la scelta, facendo clic sul pulsante Avanti.

Nella prossima schermata dovrai selezionare le cartelle del tuo cloud Google Drive che vuoi rendere disponibili sul tuo PC. Dopo averle selezionate fai clic sul pulsante Avvia.

Per accedere alla cartella di Google Drive dal tuo PC, apri Esplora risorse e selezionare la voce Google Drive che trovi nella barra laterale di sinistra. Trascina quindi i file all’interno di questa cartella, per sincronizzarli automaticamente online con il tuo account Google Drive.

author
Author: 
    Come colorare le cartelle
    Come colorare le cartelle
    Non so te, ma io, ogni volta
    Come cercare un file
    Come cercare un file
    Complimenti, anche questa volta sei riuscito a
    Come spostare grandi file
    Come spostare grandi file
    Da quando hai cambiato computer stai riscontrando
    Come visualizzare anteprime
    Come visualizzare anteprime
    L’Esplora File di Windows ha improvvisamente smesso

    Leave a reply "Come sincronizzare cartelle"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: