Come velocizzare il PC lento

In Ottimizzare e velocizzare PC 17 views

Ogni volta che tenti di aprire un file sul tuo computer, puoi preparare e bere un litro di caffè: ci mette una eternità per avviarsi e più in generale per compiere qualsiasi tipo di operazione. Hai provato le soluzioni più bizzarre per tentare di velocizzare il tuo PC, ma non hai ancora ottenuto nessun risultato.

Beh, sono sicuro che non hai ancora provato le soluzioni giuste ed efficaci. Scommetto che, per esempio, non hai provato a deframmentare il tuo PC e nemmeno a ripulirlo dai file più pesanti che si avviano in automatico. Stai tranquillo, effettuare queste operazioni è davvero facile e sono sicuro che il tuo computer, seppur vecchio di qualche anno, potrà trarne giovamento. Vedrai che se seguirai tutti i passaggi che ti indicherò in questo mio tutorial i tuoi file si apriranno più velocemente e il tuo PC non potrà fare altro che ringraziarti.

Come dici? Vorresti che ti dessi dei consigli per velocizzare il PC lento? Non sei esperto con l’utilizzo del computer e hai paura di combinare qualche disastro? Ma no, stai tranquillo, ci sono qui io e posso aiutarti. Prenditi qualche minuto di tempo libero, mettiti seduto davanti al computer e leggi le istruzioni che sto per fornirti. Vedrai che ne rimarrai soddisfatto. Ti auguro una buona lettura.

Indice:

Come velocizzare il PC lento (strumenti di Windows)

Rimozione degli effetti visivi e dell’indicizzazione di Windows

Gli effetti visivi del tema del tuo sistema operativo Windows possono rallentare le prestazioni del tuo PC, se questo è un po’ datato. Inoltre, prendi in considerazione la rimozione di barre o di strumenti di terze parti per personalizzare l’interfaccia di Windows, in quanto queste potrebbero rallentare il tuo PC.

Se non rientri in questo caso, allora dovrai pensare di disattivare semplicemente gli effetti visivi che di default sono attivi sul tuo sistema operativi. Per farlo, raggiungi il Pannello di Controllo di Windows, facendo clic sull’icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento (Cerca) e digitando il termine pannello di controllo. Fai quindi clic sul risultato corrispondente e fai clic su Sistema e sicurezza. Fai poi clic su Sistema e, dal pannello di sinistra, fai ancora clic sulla voce Impostazioni avanzate di sistema.

Dalla piccola finestra che ti verrà aperta, fai clic sulla tab Avanzate e poi sul pulsante Impostazioni, nel riquadro Prestazioni.

Seleziona quindi gli elementi da rimuovere, togliendo il segno di spunta. Puoi provare a fare dei test, rimuovendo di volta in volta alcuni effetti e verificando se noti dei miglioramenti. Ti consiglio comunque di disabilitare le voci Mostra anteprime anziché icone, Mostra ombreggiature delle finestre, Salva le anteprime della barra delle applicazioni, e Smussa gli angoli dei caratteri dello schermo.

Conferma poi la tua scelta facendo clic su Applica e poi sul pulsante Ok. 

Il tuo sistema operativo Windows tenta di indicizzare tutti i file che si trovano sul tuo computer, così da garantirti una ricerca mirata di questi. Questa funzione, però, può rallentare il tuo PC; dovrai quindi verificare quali elementi sono indicizzati ed effettuare le opportune modifiche.

Per eseguire quest’operazione devi trovare il pannello dell’Indicizzazione di Windows: fai clic sull’icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento (Cerca) e digita il termine opzioni di indicizzazione. Fai poi clic sul risultato di ricerca corrispondente e, dalla finestra, fai clic su Modifica.

A questo punto rimuovi tutti gli elementi che non vuoi indicizzare e fai poi clic sul pulsante Ok e poi su Chiudi.

Pulizia dello spazio sull’hard disk

Un hard disk pieno di dati, soprattutto se di file temporanei, potrebbe creare dei rallentamenti al tuo PC. Giusto per farti un esempio, mi riferisco ai file temporanei generati dal sistema operativo, dai software utilizzati o dal browser, durante la navigazione. Molti di questi dati che rimangono sul tuo PC potrebbero non servirti e la loro rimozione è utile per velocizzare il PC.

La procedura per la rimozione dei file temporanei non richiede moltissimo tempo. Quello che devi fare è aprire lo strumento di Pulizia disco di Windows.

Per trovarlo fai clic sul pulsante Cerca (icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento), situata in basso a sinistra sulla Barra delle applicazioni di Windows, e digita il termine pulizia disco. Fai clic sul corrispondente risultato e, dalla finestra appena aperta, seleziona l’unità disco da pulire. Fai clic sul pulsante Ok e attendi l’apertura della prossima interfaccia.

Fai clic sul pulsante Pulizia file di sistema e seleziona di nuovo l’unità disco da pulire, confermando con il pulsante Ok. Seleziona le voci da pulire e fai clic su Ok. Conferma poi la procedura di pulitura facendo clic su Eliminazione file.

Un’altra procedura che potresti effettuare per alleggerire lo spazio occupato sul tuo hard disk è quella relativa alla disinstallazione di tutti quei software che non utilizzi; in alternativa puoi anche pensare di sostituirli con altri simili ma più veloci e leggeri.

Per fare ciò raggiungi il pannello Installazione applicazioni, facendo clic sul pulsante Cerca (icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento), situata in basso a sinistra sulla Barra delle applicazioni di Windows, e digita installazione applicazioni. Fai poi clic sul corrispondente termine di ricerca e disinstalla tutti i software che occupano troppo spazio, che non usi o che rallentano le prestazioni del tuo computer.

Deframmentazione dell’hard disk

La deframmentazione di una partizione dell’hard disk è una procedura che permette di distribuire i dati in modo che questi possano essere accessibili dal sistema e dai software in modo più veloce.

Si tratta di una pratica che solitamente viene effettuata manualmente o automaticamente sui classici hard disk con disco magnetico, che sconsiglio però di effettuare se possiedi un SSD.

Per avviare una deframmentazione, dovrai digitare il termine deframmenta e ottimizza unità all’interno della barra di ricerca in Cerca (icona con il simbolo di una lente d’ingrandimento). Seleziona il corrispondente risultato e, nella finestra appena aperta, seleziona la partizione da deframmentare e fai clic sul pulsante Ottimizza. Puoi anche decidere di analizzare (Analizza) prima la partizione e verificare se effettivamente necessità di una deframmentazione.

Verifica anche che sia attiva la procedura periodica di deframmentazione delle partizioni nel tuo hard disk, così da snellire questa procedura e renderla automatica. Fai quindi clic sul pulsante Modifica impostazioni e metti un segno di spunta nella casella Esegui in base a una pianificazione. Seleziona la frequenza di esecuzione di questa procedura tramite il menu a tendina sottostante e, per confermare, fai clic su Ok.

Rimozione dei programmi in esecuzione automatica

Se il tuo PC impiega tanto tempo per avviarsi, magari la colpa potrebbe essere imputabile alla presenza di numerosi software che si attivano automaticamente all’avvio di Windows. Ti consiglio quindi di provvedere a disabilitarli, tramite la procedura che ti indicherò qui di seguito.

Su Windows 10, avvia il Task Manager: puoi avviarlo tramite combinazione di tasti CTRL+Maiusc+Esc o CTRL+Shift+Esc oppure facendo clic con il tasto destro del mouse sulla Barra delle applicazioni in basso e selezionando Gestione attività.

Nella scheda Avvio dovrai disabilitare tutti i servizi che secondo te sono inutili: fai quindi clic con il tasto destro su uno di essi e seleziona la voce Disabilita.

Ripristino di Windows e sostituzioni dei componenti hardware

Se tutto ciò che ti ho indicato sopra è servito a poco, allora probabilmente il tuo sistema operativo Windows richiede una nuova installazione. Questa pratica spesso risolve tanti problemi, ma c’è il rischio che tu possa perdere alcuni dati importanti conservati sul tuo hard disk.

Ti consiglio quindi di provvedere alla lettura di queste mie guide in cui ti spiego come formattare il PC e come formattare Windows 10, che potrebbero risultarti utili se vuoi sapere come ripristinare il tuo sistema operativo.

Il ripristino di Windows non ha portato alcun cambiamento? Allora prendi seriamente in considerazione che qualche componente hardware all’interno del tuo PC potrebbe non funzionare a dovere o non essere più sufficiente a reggere i nuovi aggiornamenti del tuo sistema operativo o delle nuove versioni dei software.

Un problema comune è ad esempio la quantità di RAM, che potrebbe non essere sufficiente per gestire uno o più software aperti contemporaneamente. Anche un SSD, se sostituito con un Hard Disk, potrà garantirti ottimi risultati in termini di esecuzione e avvio sia del sistema operativo che dei software installati su di esso.

Ti consiglio quindi di prenderti del tempo per visionare queste mie guide sui migliori SSD e sulle RAM adatte al tuo PC.

Come velocizzare il PC lento (strumenti di macOS)

Su macOS la storia cambia tantissimo. Purtroppo (o per fortuna) il sistema operativo Apple risulta più ottimizzato e stabile di quello Windows e richiede meno interventi per la sua ottimizzazione. Ti consiglio quindi qui di seguito alcune procedure per l’ottimizzazione dello spazio sull’hard disk del tuo computer con macOS.

Accedi a Spotlight, facendo clic sul pulsante in alto a destra con il simbolo di una lente d’ingrandimento; digita quindi gestione spazio e seleziona il risultato corrispondente.

Nella finestra che ti verrà aperta, dovrai attendere che tutti gli elementi sulla sinistra abbiano terminato l’analisi. Al termine, fai clic sulla tab Consigli. Ti verranno presentati alcune voci molto utili per l’ottimizzazione del tuo macOS, tra cui la possibilità di cancellare automaticamente i file nel cestino più vecchi di 30 giorni (Svuota automaticamente il Cestino) oppure di visualizzare i file presenti sul tuo computer attraverso la funzione Fai ordine.

Puoi anche decidere di rimuovere automaticamente tutti i film e programmi già visti su iTunes oppure scaricare solo gli allegati recenti dalle email visualizzate tramite l’app Mail. Queste impostazioni le trovi facendo clic su Ottimizza, in corrispondenza della voce Ottimizza archiviazione.

Se invece farai clic invece sulla sezione di sinistra, potrai visualizzare le diverse categorie e scoprire, in ognuna di esse, come potrai agire per velocizzare e ottimizzare il tuo computer Mac.

Come velocizzare il PC lento tramite software

Molte delle procedure che ti ho indicato nei paragrafi precedenti possono essere svolte anche con dei software di terze parti. Prima di parlarti però dei programmi che possono aiutarti all’ottimizzazione del tuo computer, voglio aprire una parentesi sul problema virus e malware.

Se il tuo computer improvvisamente diventa lento, oltre a quanto detto fin adesso, potrebbe darsi che sia stato infettato da un malware che sta utilizzando le risorse del tuo PC.

Un caso, ad esempio, è quello dei miner di criptovalute, che utilizzano il processore o la scheda video del tuo PC per elaborare le criptovalute; questo comporta un consumo notevole di energia elettrica e un usura più veloce dei componenti del tuo PC. Ti consiglio quindi di effettuare sempre una scansione profonda del tuo PC e assicurarti di avere installato un antivirus leggero ma funzionale. Puoi trovare alcuni consigli in questa mia guida sui migliori antivirus.

Tornando al discorso, qui di seguito troverai alcuni software che potrebbero aiutarti nell’ottimizzazione del tuo PC, sia esso Windows o macOS.

  • CCleaner(Windows/macOS) – Questo software gratuito è molto famoso e ha lo scopo di provvedere alla rimozione di tutti i file inutili. Ti permette anche di gestire, tramite alcuni suoi strumenti, l’ottimizzazione generale del computer. Potrai rimuovere i file temporanei generati dal sistema e dai software che utilizzi (se supportati), pulire il registro di Windows, disinstallare i programmi, eliminare le voci in esecuzione automatica all’avvio di Windows, formattare le partizioni, verificare quali sono i file che occupano più spazio sul tuo PC e quelli che sono duplicati.
  • Glary Utilities (Windows)– È un software gratuito simile a CCleaner, con un’interfaccia ben organizzata e con qualche funzionalità aggiuntiva.
  • Defraggler(Windows) – È un software gratuito per la deframmentazione delle partizioni sul tuo computer. È molto semplice da utilizzare e ti permette di ridurre i tempi di esecuzione di questa procedura, decidendo di deframmentare soltanto i dati che ne hanno necessità.
author
Author: 
    Come risolvere i problemi del PC
    Come risolvere i problemi del PC
    Il tuo computer ultimamente è parecchio lento
    Come velocizzare il computer all’avvio
    Come velocizzare il computer all’avvio
    Il tuo computer preistorico incomincia a mostrare
    Come velocizzare il computer
    Come velocizzare il computer
    Ormai ci hai fatto l’abitudine: premi il
    Come velocizzare il computer all’accensione
    Come velocizzare il computer all’accensione
    Il tuo PC è lentissimo nell’avviarsi e

    Leave a reply "Come velocizzare il PC lento"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: