Disdetta canone Rai speciale

In tv 22 views

Poche settimane fa hai chiuso definitivamente la tua attività commerciale e, dato che pagavi il canone Rai speciale per permettere ai tuoi clienti di guardare la TV, ora vorresti sapere come fare la disdetta del canone Rai speciale per non continuare a pagare “a vuoto” la tanto discussa tassa televisiva. Beh, se questa è la situazione in cui ti trovi, sono ben lieto di dirti che sei capitato nella guida giusta al momento giusto! Nelle prossime righe, infatti, ti indicherò step by step qual è la procedura esatta che devi seguire per non pagare più il canone televisivo nella sua variante speciale.

Prima di addentrarci nel cuore di questo articolo, però, sarà mia premura spiegarti quali sono le principali differenze fra il canone Rai ordinario e quello speciale ed elencarti i requisiti che bisogna soddisfare per non pagarlo. Dopodiché ti indicherò effettivamente come devi “muoverti” per inoltrare la disdetta alla Radiotelevisione Italiana e cosa fare in caso di problemi o dubbi. Posso comunque garantirti che, se seguirai scrupolosamente le istruzioni che ti fornirò nei prossimi paragrafi, non avrai alcuna difficoltà a portare a termine la procedura di disdetta: di questo puoi starne certo!

Sei ancora interessato a sapere come non pagare più il canone Rai speciale? Beh, allora non perdiamo altro tempo in chiacchiere e addentriamoci subito nel clou di questo articolo. Mettiti dunque bello comodo, prenditi tutto il tempo che ti occorre per leggere con molta attenzione i prossimi paragrafi e attua i suggerimenti che ti darò. Sono convinto che, al termine di questa lettura, non avrai più alcun dubbio su come procedere per effettuare la disdetta del canone Rai. Non mi resta che augurarti buona lettura e in bocca al lupo per tutto!

Indice

Cos’è il canone Rai speciale e requisiti per non pagarlo

Come confrontare TV

Una legge emanata oltre 70 anni fa — nella fattispecie il D.L.Lt.21/12/1944 n. 458 — stabilisce che in Italia esistono due tipi di canone TV: quello ordinario, dovuto da chi detiene apparecchi in grado di ricevere trasmissioni radiotelevisive in ambito domestico/familiare e quello speciale, dovuto da chi invece detiene uno o più apparecchi in grado di ricevere trasmissioni radiotelevisive in locali aperti al pubblico e, più in generale, fuori dall’ambito familiare (es. B&B, hotel, etc. dotati di TV in camera, bar, negozi, ristoranti, etc.).

Pertanto, la principale differenza esistente fra il canone Rai ordinario e quello speciale riguarda fondamentalmente il contesto in cui viene posizionato un apparecchio televisivo. Per intenderci, se una TV viene collocata in casa propria, e per tale ragione viene utilizzata soltanto per un uso di tipo domestico, bisogna chiaramente pagare il canone Rai ordinario (a meno che un soggetto non soddisfi i requisiti per essere esente da tale pagamento).

Se, invece, una TV, una radio o un qualsiasi altro apparecchio atto a ricevere trasmissioni radiotelevisive viene collocato in un locale a cui ha accesso il pubblico, è necessario procedere al pagamento del canone Rai speciale.

Esistono tuttavia dei casi in cui si è esenti dal pagamento del canone Rai speciale. Il principale requisito per non pagare la tassa televisiva è ovviamente quello di non essere in possesso di un apparecchio atto a ricevere trasmissioni radiotelevisive, ma ci sono anche altri, o meglio, altri locali e istituzioni che non sono tenute a pagare il canone Rai speciale (come riportato anche sul sito Internet della Rai).

  • Scuole — in generale tutte le scuole statali e quelle private (che hanno ricevuto un’apposita autorizzazione) non sono tenute al pagamento del canone.
  • Centri sociali diurni per anziani — i centri sociali diurni per gli anziani possono ottenere l’esenzione dal pagamento del canone qualora sussistano i requisisti previsti dall’art. 92 della Legge del 27 dicembre 2002 n. 289. Tale richiesta di esenzione corredata di statuto o atto costitutivo del centro deve essere inviata annualmente al seguente indirizzo.

Sportello Abbonamenti alla Televisione di Torino (Casella postale 22 – 10121 Torino).

  • Enti assistenziali gli enti assistenziali che sono alle dipendenze delle amministrazioni statali, regionali, provinciali e comunali e gli enti culturali dipendenti dallo Stato e dalle province possono chiedere l’esonero annuale dal pagamento del canone Rai speciale inoltrando la domanda al seguente indirizzo (entro il 31 ottobre di ogni anno).

Ministero dello Sviluppo Economico – Comunicazioni – Direzione Generale per i Servizi di Comunicazione Elettronica e di Radiodiffusione – V.le America 201 – 00144 ROMA.

Attenzione: in caso di mancato pagamento del canone Rai speciale (nonostante sussista l’obbligo di procedere a tale pagamento) verrà applicata una sanzione amministrativa compresa fra 103,29 euro e 516,45 euro.

Come fare la disdetta del canone Rai speciale

Se ti sei appena accorto di avere i requisiti giusti per procedere alla disdetta del canone Rai speciale, magari perché non hai più un apparecchio televisivo nel tuo locale commerciale o, semplicemente, perché hai cessato la tua attività, puoi inviare alla sede Rai di competenza territoriale una comunicazione scritta tramite raccomandata con ricevuta di ritorno. Mi raccomando, nell’inviare la disdetta ricordati di specificare la destinazione dell’apparecchio, ai sensi dell’art. 10 del R.D.L. 21/02/1938 n. 246, e ovviamente tutti i tuoi dati (o i dati dell’intestatario della fornitura).

Per fare in modo che l’annullamento del canone avvenga dal 1° luglio dell’anno corrente, devi inviare la comunicazione scritta entro il 30 giugno dello stesso anno, mentre per l’annullamento del canone a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo devi inviare la comunicazione scritta entro il 31 dicembre dell’anno corrente.

Di seguito ti elenco le sedi Rai a cui bisogna inviare la richiesta scritta per effettuare la disdetta. Se preferisci, puoi trovare l’elenco aggiornato cliccando su questo link e facendo poi clic sulla Regione di tuo interesse. Così facendo puoi anche contattare la sede Rai di tuo interesse telefonicamente per ricevere assistenza.

  • Abruzzo — V.De Amicis 29 – 65100 Pescara.
  • Basilicata — V. dell’Edilizia 2 – 85100 Potenza.
  • Calabria — V.G.Marconi snc – 87100 Cosenza.
  • Campania — V.G.Marconi 11 – 80125 Napoli.
  • Emilia-Romagna — V.le della Fiera 13 – 40127 Bologna.
  • Friuli-Venezia Giulia — V.F.Severo 7 – 34133 Trieste.
  • Lazio — V.Monte Santo 52 – 00195 Roma.
  • Liguria — C.Europa 125 – 16132 Genova.
  • Lombardia — C.Sempione 27 – 20145 Milano.
  • Marche — P.della Repubblica 1 – 60121 Ancona.
  • Molise — C.da Colle delle Api snc – 86100 Campobasso.
  • Piemonte — Via Cavalli, 6 – 10138 – Torino.
  • Puglia — V.Dalmazia 104 – 70121 Bari.
  • Sardegna — Via Barone Rossi 29 – 09125 Cagliari.
  • Sicilia — V.le Strasburgo 19 – 90146 Palermo.
  • Toscana — Via Ettore Bernabei, 1 – 50136 Firenze.
  • Trentino-Alto Adige — V.Perini 141 – 38100 Trento / V.Duca d’Aosta 61 – 39100 Bolzano.
  • Umbria — V.Masi 2 – 06100 Perugia.
  • Valle d’Aosta — Loc. Grande Charriere, 70 – 11020 Saint Christophe (AO).
  • Veneto — Palazzo Labia – Campo San Geremia Cannaregio, 275 – 30121 Venezia.

Nota: dal 1°gennaio 2016 non è più possibile presentare la denuncia di cessazione dell’abbonamento radiotelevisivo per “suggellamento” (art. 1, comma 158, legge del 28 dicembre 2015, n. 208 — Legge di stabilità 2016).

In caso di problemi o dubbi

Se durante l’inoltro della tua disdetta riscontri un qualsiasi problema o ti sorge un dubbio su come procedere, contatta l’assistenza Rai visitando questa pagina e scegliendo una delle modalità di contatto disponibili. Se vuoi contattare telefonicamente la sede Rai della tua Regione, clicca qui e, nella pagina che si apre, seleziona la Regione di tuo interesse per visualizzare le opzioni di contatto disponibili (es. il telefono, il fax, etc.).

Ti ricordo anche che è stato allestito un numero verde al quale puoi chiamare per ricevere assistenza. La numerazione che devi comporre in questo caso è 800 93 83 62 se chiami dall’Italia (chiamata gratuita) o 0039 06 87408198 se chiami dall’estero (chiamata a pagamento). Puoi contattare il servizio di assistenza ai numeri sopraccitati dal lunedì al sabato dalle ore 09:00 alle 21:00.

In caso di dubbi, inoltre, puoi visitare la sezione dedicata alle domande frequenti (FAQ) allestita sul sito Internet della Rai, in cui puoi trovare numerose delucidazioni che senz’altro ti saranno d’aiuto.

Se, invece, desideri sapere come procedere alla disdetta del Canone Rai ordinario, ti invito a leggere l’approfondimento che ho dedicato a questo argomento e che ho preparato appositamente per te. Sono certo che troverai molto utile anche quella lettura.

author
Author: 
    Come attivare Sky On Demand
    Come attivare Sky On Demand
    Hai sottoscritto un abbonamento a Sky e
    SalvaZebul Kodi AddOn: Download E Installazione
    SalvaZebul Kodi AddOn: Download E Installazione
    SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated:
    Come vedere Rai Replay su Smart TV
    Come vedere Rai Replay su Smart TV
    Il tuo programma preferito va in onda
    SalvaZebul, il nuovo Kodi Add-On Made in Italy
    SalvaZebul, il nuovo Kodi Add-On Made in Italy
    by androidaba · Published 22 novembre

    Leave a reply "Disdetta canone Rai speciale"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: