Disdetta telefono fisso TIM

In TIM 28 views

Un tuo amico, dopo aver letto il mio articolo dedicato alle migliori offerte per avere Internet in casa, ha attivato una nuova promozione che sembra essere decisamente più vantaggiosa di quella che in questo momento è attiva sulla tua linea e, per tale ragione, hai deciso di fare la disdetta del telefono fisso di TIM per sottoscrivere anche tu l’offerta in questione. Purtroppo, però, non sai come “muoverti” per effettuare la disdetta del tuo abbonamento TIM e ti stai chiedendo se sono in grado di darti una mano. Ma certo che sì! Nei prossimi paragrafi ti fornirò tutte le informazioni che ti servono — ma proprio tutte — per procedere con l’inoltro della tua disdetta al noto operatore italiano.

In sintesi tutto ciò che devi fare è rispettare i tempi previsti dal contratto, pagare i costi di disattivazione previsti dalle condizioni generali d’utilizzo e restituire prontamente le apparecchiature TIM che hai ricevuto in comodato d’uso per evitare di incorrere nel pagamento di penali piuttosto “salate”. Ti anticipo già che puoi fare la disdetta TIM annullando il contratto entro i primi 14 giorni dalla sua stipula, effettuando la cessazione completa della linea o, molto più semplicemente, passando a un altro operatore.

Ora direi di non perderci in ulteriori chiacchiere e di addentrarci subito nel vivo di questo post. Ti consiglio di metterti bello comodo e di prenderti tutto il tempo necessario per leggere con molta attenzione i prossimi paragrafi in modo tale da scegliere la modalità di recesso migliore per te. Intanto, ti auguro una buona lettura!

Indice

Disdetta telefono fisso TIM entro i primi 14 giorni

Se hai sottoscritto il tuo contratto TIM lontano dai locali commerciali dell’azienda — per telefono o su Internet — e sono passati meno di 14 giorni dalla sua stipula, puoi avvalerti del diritto di ripensamento previsto dalle normative vigenti. In questo caso specifico, non sei nemmeno tenuto a pagare alcun costo di disattivazione. Tutto ciò che devi fare è effettuare il download del modulo di recesso dal sito Internet di TIM, stamparlo, compilarlo accuratamente in ogni sua parte e inviarlo all’indirizzo indicato sullo stesso entro e non oltre 14 giorni dalla stipula del contratto.

Per scaricare il modulo di ripensamento entro 14 giorni dal sito Internet di TIM, clicca qui. Il download del modulo dovrebbe avvenire in modo del tutto automatico. Qualora ciò non avvenisse, fai clic sul simbolo della freccia o su quello del floppy disk per scaricare manualmente il documento PDF sul tuo PC.

Non appena avrai scaricato il modulo per esercitare il tuo diritto di ripensamento, stampalo, compilalo,  firmalo e invialo via fax al numero 800 000 187.

In caso di passaggio ad altro operatore, invece, il modulo dovrà essere inoltrato a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo (insieme a un documento di identità in corso di validità).

Casella Postale 123 – 00054 Fiumicino (Roma).

In caso di cessazione completa della linea e, più in generale, in tutti gli altri casi, il modulo deve essere inviato a mezzo raccomandata A/R al seguente indirizzo (insieme a un documento di identità in corso di validità).

Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma).

Se sei in possesso di apparecchiature TIM ricevute in comodato d’uso, consegnale prontamente per evitare di pagare penali o altri costi accessori. Se vuoi avere maggiori info sui tempi e sulle modalità di restituzione delle apparecchiature TIM, non devi fare altro che leggere il paragrafo che ho dedicato a questo argomento e che trovi un po’ più giù, sempre in questo tutorial.

Cessazione completa della linea

Preferisci effettuare la cessazione completa della linea? Anche in questo caso tutto ciò che devi fare è scaricare da Internet l’apposito modulo di recesso, stamparlo, compilarlo accuratamente in ogni sua parte e inviarlo a TIM secondo le modalità che trovi scritte nelle prossime righe.

Per scaricare il modulo in questione, collegati al sito Internet di TIM, clicca sul pulsante grigio Scarica collocato vicino alla voce Modulo recesso linea telefonica senza telefono a noleggio (se il tuo contratto non prevede la presenza del telefono a noleggio) o su quello situato vicino alla voce Modulo recesso linea telefonica con telefono a noleggio (se, invece, il tuo contratto prevede il telefono a noleggio).

Non appena avrai cliccato sul pulsante grigio “Scarica”, ti verrà mostrato un riquadro in cui ti verrà chiesto di inserire il tuo numero di telefono per ricevere assistenza da parte del customer care di TIM. Se vuoi semplicemente effettuare il download del modulo, scaricalo subito cliccando sulla voce qui situata nella parte inferiore dello stesso riquadro. Il download del modulo dovrebbe avvenire in modo automatico: se ciò non avviene, scarica il documento manualmente cliccando sul simbolo della freccia o su quello del floppy disk che visualizzi nella finestra del tuo browser.

Non appena il modulo viene scaricato, stampalo, compilalo, firmalo e invialo a mezzo raccomandata A/R all’indirizzo che trovi indicato proprio qui sotto (allegando anche un documento di identità in corso di validità).

Casella Postale 111 – 00054 Fiumicino (Roma).

Dal momento in cui hai inoltrato la richiesta, fino al momento in cui la cessazione della linea sarà effettiva, potrebbero passare anche 15 giorni lavorativi. Ovviamente, sei tenuto a pagare alcuni costi di disattivazione e a restituire le apparecchiature che hai ricevuto in comodato d’uso, come specificato nei paragrafi che trovi più avanti.

Passaggio ad altro operatore

Se vuoi fare la disdetta del telefono fisso di TIM effettuando il passaggio ad altro operatore, tutto ciò che devi fare è contattare il gestore con cui vorresti sottoscrivere un nuovo abbonamento: sarà lui stesso a occuparsi della tua pratica e delle varie operazioni burocratiche da compiere per “chiudere i ponti” con TIM.

Non hai la più pallida idea di quale sia l’offerta più adatta a te? In tal caso, usa il comparatore di SOS Tariffe, confronta le offerte attualmente disponibili e scegli quella che, secondo te, è la migliore per le tue esigenze. Non appena avrai fatto questa scelta, contatta l’operatore con cui vuoi sottoscrivere il tuo prossimo contratto e comunicagli il tuo codice di migrazione. Il codice in questione, che serve a velocizzare il passaggio da un provider all’altro, dovrebbe essere collocato sotto i dati dell’intestatario della tua fornitura.

Se dovessi avere difficoltà a trovare il tuo codice di migrazione, leggi pure la mia guida in cui ti illustro nel dettaglio come verificare il codice di migrazione. In alternativa, contatta TIM chiamando al numero 187 e chiedi all’operatore con cui parlerai di fornirti il tuo codice di migrazione.

Non appena avrai comunicato il codice di migrazione al tuo nuovo provider, verrà avviata la procedura di passaggio dal “vecchio” gestore (in questo caso TIM) al nuovo. Se non sorgono particolari problemi, il passaggio dovrebbe avvenire in non più di 15 giorni (per legge il passaggio dovrebbe avvenire entro 10 giorni lavorativi, ma ci sono sempre delle procedure tecniche che allungano un po’ i tempi del passaggio). Nel frattempo non dovrai fare nulla, se non firmare qualche documento che il tuo nuovo gestore ti invierà a casa tua.

In ogni caso ricordati che, anche scegliendo questa modalità di recesso, sarai tenuto a pagare i costi di disattivazione previsti dal contratto TIM e, soprattutto, a restituire in tempo utile le apparecchiature che hai ricevuto in comodato d’uso. Per maggiori informazioni e dettagli, leggi i paragrafi in cui spiego nel dettaglio quali sono i costi di disattivazione da sostenere e come restituire le apparecchiature TIM. Trovi tutte queste info proprio qui sotto.

Costi per disdetta telefono fisso TIM

Passiamo ora alle “note dolenti”, ovvero i costi di disattivazione da sostenere nel momento in cui si decide di effettuare il recesso dal contratto con TIM. Tali costi sono ben illustrati sia nella Carta dei servizi TIM che nelle Condizioni generali del contratto TIM. Nel momento in cui scrivo, TIM prevede il pagamento di 35,18 euro (IVA inclusa) per effettuare la disattivazione della linea ADSL/voce e il pagamento di 99,00 euro (IVA inclusa) per la disattivazione della linea in fibra ottica.

Ai costi sopraccitati, in caso di recesso anticipato del proprio contratto, TIM potrebbe aggiungere anche addebiti derivanti dagli sconti fruiti durante la sottoscrizione dell’abbonamento. In ogni caso sarà la stessa TIM a comunicarti eventuali importi da aggiungere ai costi di disattivazione “standard”.

Restituzione delle apparecchiature TIM

Disdetta telefono fisso TIM

Come ho ribadito più e più volte nei paragrafi precedenti, la restituzione delle apparecchiature TIM è un aspetto a cui devi prestare molta attenzione se vuoi evitare di pagare penali o altri costi superflui.

Per procedere alla restituzione delle apparecchiature in tuo possesso, devi inviare un pacco postale al seguente indirizzo entro e non oltre 30 giorni dalla risoluzione contrattuale.

Telecom Italia S.p.A. c/o Geodis Logistics, Magazzino Reverse A22, Piazzale Giorgio Ambrosoli snc – 27015 Landriano (PV)

Le apparecchiature devono essere accompagnate da un documento di identità valido e dalla documentazione debitamente compilata che puoi reperire a questa pagina.

Ancora una volta ti invito a inviare prontamente le apparecchiature TIM in tuo possesso per non pagare le penali previste in caso di inadempienze.

author
Author: 
    Banda ultralarga, arriva a Sora la fibra a 200 mega di TIM
    Banda ultralarga, arriva a Sora la fibra a 200 mega di TIM
    Da oggi nello storico comune del frusinate

    Leave a reply "Disdetta telefono fisso TIM"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: