Facebook lancia un nuovo programma di ricompense a difesa della privacy degli iscritti

Vezio Ceniccola


Dopo averlo annunciato circa due settimane fa, Facebook lancia oggi ufficialmente il suo nuovo programma Data Abuse Bounty, che si occuperà di scovare le falle di sicurezza nella difesa della privacy degli utenti iscritti all’enorme e ramificatissima piattaforma social.

Grazie a questo strumento, gli utenti che troveranno problemi relativi alla raccolta dei dati potranno ricevere una giusta ricompensa dall’azienda. I casi in oggetto vanno dalla raccolta illecita delle informazioni sugli iscritti a Facebook al trasferimento di questi dati verso altre piattaforme di terze parti, ma riguardano anche casi di manipolazione di dati a scopo politico, situazioni di scam o furto d’informazioni non autorizzato.

Non è previsto un limite massimo per le ricompense, ma le segnalazioni relative ai bug più importanti potrebbero essere premiate con oltre 40.000 dollari. Dopo aver verificato la legittimità della segnalazione, Facebook si occuperà di risolvere la questione e compiere tutte le azioni legali del caso contro i colpevoli.

LEGGI ANCHE: 87 milioni di utenti colpiti da Cambridge Analytica

Insomma, dopo l’enorme scandalo Cambridge Analytica che ancora tiene banco in questi giorni, sembra che il social di Mark Zuckerberg stia facendo di tutto per riabilitare la sua immagine, con la speranza che questi strumenti servano davvero a rendere più forte la difesa dei dati. Per maggiori informazioni sul programma Data Abuse Bounty potete visitare la pagina dedicata a questo indirizzo.

Fonte: Facebook

author
Author: 
    Facebook attiva in Italia il riconoscimento facciale. E la privacy?
    Facebook attiva in Italia il riconoscimento facciale. E la privacy?
    Più Facebook è sotto l’occhio del ciclone

    Leave a reply "Facebook lancia un nuovo programma di ricompense a difesa della privacy degli iscritti"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: