Kodi migliorare lo streaming [Impostazioni consigliate e addon da usare]

Kodi, un mondo che permette a chiunque di vedere qualsiasi contenuto, un’app che apre le porte ad un mondo di streaming.

Uno dei problemi però è il buffering, che a volte si presenta durante la visione di svariati contenuti. Considerato che i contenuti sono gratuiti, il numero di utenti che va a connettersi sullo stesso streaming è alto.

Vediamo quali sono i vari fattori che vanno a influenzare la visione e quindi il buffering.

PREMESSA

Il consiglio per avere la miglior visione è di usare le liste xml su Kodi, trovate la guida completa da zero fino al caricamento leggendo questa guida.

BUFFERING, DA CHE DIPENDE?

I vari blocchi che si hanno durante la visione, sono influenzati da vari fattori:

  • Velocità del server che ospita la lista (esempio Liste A,B,C nel canale Telegram)
  • Connessione e provider internet
  • Dispositivo utilizzato
  • Numero di utenti sulla lista

Questi sono i principali fattori, come vedete non è possibile migliorare tutti questi parametri. Ma si può agire tra le varie impostazioni per migliorare lo streaming.

COME RIDURRE I PROBLEMI DI BUFFERING?

Vediamo ora le varie impostazioni per migliorare la visione, evitare del tutto i blocchi non è sempre possibile. Seguendo questi passaggi e provando le varie liste xml (le trovi su Telegram primo post della mattina!) si riesce a trovare un ottimo compresso!

Qui sotto trovate i vari consigli e impostazioni testate da me, naturalmente il tutto poi è da testare sui vostri dispositivi, vedendo se anche voi riuscite così a migliorare lo streaming.

  1. Cambiare impostazioni F4mtester.
    F4mtester
    è un fantastico addon che lavora “di nascosto”, esso permette la visione delle liste xml e gestisce un valore molto importante il bitrate. Ma cos’è? Il bitrate indica la velocità di trasmissione e influenza in alcuni casi anche la qualità dello streaming, un valore alto indica anche più dati trasmessi quindi più probabilità di buffering e blocchi.
    Impostazioni da usare F4mtester:
     Aprite Kodi, andate in addon – addon video e aprite le impostazioni di F4mtester (tasto destro su Windows o tieni premuto sopra su Android), avrete una schermata dove poter inserire un valore, che di base è 1500. Cliccate e cambiatelo in 800.

  2. Utilizzare canali in SD.I canali in SD sono quei canali che affianco al nome hanno appunto, la scritta SD. Indicano un qualità del video più bassa, andando però ad “alleggerire” lo streaming. Utile durante gli eventi dove sono connesse molte persone e per ridurre i blocchi.
    SD sta per Slow Definition.
  3. Modificare l’utilizzo da parte di Kodi dell’accelerazione hardware.

    Cos’è l’accelerazione hardware? Wikipedia dice

    L’acceleratore hardware, è un componente hardware per computer progettato per migliorare le prestazioni del PC in settori specifici. Questo permette di scaricare la CPU da tutte quelle attività che altrimenti occuperebbero buona parte delle risorse computazionali e che possono essere lasciate libere per svolgere più agevolmente altri compiti.

    Utilizzare l’accelerazione hardware su Kodi in molti casi, crea artefatti visivi (disturbi dell’immagine) durante la visione. Motivo per cui è meglio disattivarlo.
    Come disattivarlo: Aprite Kodi cliccate in alto sul simbolo della rotellina (  impostazioni), poi impostazioni player. In basso a sinistra avrete la scritta “base” cliccateci due volte e diventerà “avanzato”.
    Ora sulla colonna di sinistra cliccate su filmato e alle impostazioni sulla destra scorrete fino a trovare accelerazione hardware e disattivatela.

  4. Aumentare il buffer.
    Cos’è il buffer? Sempre da Wikipedia
    I buffer sono necessari per coprire i tempi di latenza dei collegamenti di rete. Due dispositivi che devono inviarsi grandi quantità di dati, in un sistema monodirezionale, dovranno salvare i dati da inviare in un buffer, per poi inviarli quando il canale è libero.

    Andando quindi ad aumentare questo valore, “salviamo” per più tempo il video sul dispositivo. In teoria così nei momenti in cui dovremmo avere i blocchi, Kodi andrà a “riprendere” il flusso dal buffer.

    Come aumentarlo?
    I passaggi da fare, richiedono l’installazione di un addon aggiuntivo. Potete leggere questa guida, con anche una video-guida all’interno passo passo.

  5. Tenere Kodi pulito (manutenzione).Kodi salva molto dati durante l’uso, questo va ad appesantire tutto il sistema e può causare rallentamenti. Vediamo una guida che ci permette di impostare l’autopulizia di Kodi in maniera automatica.
    Pulizia automatica di Kodi
     seguendo questa semplice guida con Indigo addon.

Come vi ho detto all’inizio, queste impostazioni possono incidere moltissimo sullo streaming, ma anche non avere alcun effetto su alcuni dispositivi. L’impostazione che ha migliorato più di tutto lo streaming nel mio caso, su box android, è il punto 1 (f4mtester). Se usate Kodi su più dispositivi provate questa guida e vedrete che su alcuni il miglioramento è notevole.

Continuate a seguirmi su Facebook per tutti gli articoli, codici sconto e altro. Sul canale Telegram per contenuti esclusivi e offerte lampo!

author
Author: 
    Kena Xmas: 1000 Minuti, 50 SMS e 5 Giga a 5 euro Al Mese
    Kena Xmas: 1000 Minuti, 50 SMS e 5 Giga a 5 euro Al Mese
    SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated:
    Shadow Fight 3 Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    Shadow Fight 3 Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated:
    Sports Hub Kodi Add-On
    Sports Hub Kodi Add-On
    by androidaba · 17 dicembre 2017
    DOKDO Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    DOKDO Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated:

    Leave a reply "Kodi migliorare lo streaming [Impostazioni consigliate e addon da usare]"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: