la libreria classica vince, ma il 30% dei lettori compra online

In eBook, eCommerce, Media 16 views

Gli italiani preferiscono le librerie di una volta. Questo il risultato finale dell’indagine dell’Osservatorio dell’Associazione Italiana Editori (AIE) sui consumi culturali. Per l’acquisto di libri non c’è internet che tenga, per il momento: il 76% di chi ha letto almeno un libro («di qualsiasi genere – anche parzialmente -, come ad esempio un romanzo, un giallo, un fantasy, un saggio, un manuale, una guida di viaggio o di cucina, su carta o in formato digitale o audiolibro) nei 12 mesi precedenti ha fatto l’acquisto di un libro in libreria.

 

La ricerca, condotta in collaborazione con Pepe Research, su un campione rappresentativo della popolazione italiana (oltre 4.000 interviste), presentato oggi a Più libri più liberi, la Fiera nazionale della piccola e media editoria, in programma fino al 10 dicembre al Roma Convention Center La Nuvola, sancisce (e conferma) che la classica libreria sotto casa è ancora il canale più utilizzato da tutti i target di lettori: giovani, adulti, anziani.

 

Ovviamente la trasformazione digitale riguarda anche questo tradizionale settore dell’editoria e infatti emerge che il 30% degli intervistati comunque ha acquisto un libro in rete su piattaforme di ecommerce e librerie online.

In questo caso, spiegano i ricercatori, l’ecommerce è un canale “più spesso utilizzato per l’acquisto di libri cartacei da chi compera anche ebook.

 

La ricerca – ha commentato in una nota Gianni Peresson, responsabile Ufficio studi AIE – evidenzia un aspetto non meno importante. Non si sceglie più di comprare solo in una libreria di catena o in Gdo; in una libreria indipendente o in uno store online. Il lettore italiano è un cliente avveduto che sa scegliere i benefit più adatti. E che non sono sempre, solo lo sconto

L’italiano “è un lettore con una spiccata multicanalità nell’acquisto dei libri di carta: gli store online non escludono la libreria, e le fiere e i festival non escludono il banco libri della grande distribuzione”.

I risultati dell’indagine, in sostanza, ci dicono che “dobbiamo ragionare sempre più in logiche complessive di sistema distributivo, di ricerca di politiche e di una efficienza complessiva”.

 

Sono analisi che ci offrono uno strumento conoscitivo a 360 gradi sui cambiamenti a cui le nostre imprese sono chiamate: ci confermano che per gli editori l’ecommerce è un canale da cui non possiamo prescindere ma che le librerie, e le nuove generazioni di librai, continuano a conservare la loro capacità di attrazione pur in un contesto di cambiamenti dei modi di leggere e comprare dei lettori”, ha invece precisato Diego Guida, presidente del Gruppo Piccoli Editori di AIE.

author
Author: 
    Net Neutrality, Trump dichiara guerra al popolo del Peer-to-Peer
    Net Neutrality, Trump dichiara guerra al popolo del Peer-to-Peer
    BreakingDigital, rubrica a cura di Michele Mezza (docente
    Programma di gestione degli eBook per creare la tua Libreria
    Programma di gestione degli eBook per creare la tua Libreria
    Programma di gestione degli eBook per creare
    Natale 2017, il vademecum per lo shopping online sicuro
    Natale 2017, il vademecum per lo shopping online sicuro
    Cresce la spesa online degli italiani, e

    Leave a reply "la libreria classica vince, ma il 30% dei lettori compra online"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: