Lepida connette l’EmiliaRomagna. al via secondo avviso per la WiFi in BUL

Seguendo il programma per l’Agenda digitale regionale, il Piano per la bandaultralarga procede rapidamente in Emilia Romagna, sia con la fibra ottica, sia con il WiFi. A Lepida spa il compito di realizzare le infrastrutture strategiche per connettere tutto il territorio.

 

Coinvolti sino ad ora tutti i Comuni della Regione, 1.133.574 cittadini, 760.498 unità immobiliari, 3.047 sedi della Pubblica Amministrazione. Tramite infrastruttura di dorsale, saranno raggiunti per la prima volta altri 30 municipi e ben 240 aree produttive.

 

Le infrastrutture in questione sono costituite da fibra ottica e tubazioni e devono fornire connettività alle amministrazioni pubbliche e le imprese. Subito dopo la conclusione dei lavori, tali reti sono messe a disposizione degli operatori locali di telecomunicazioni.

 

Si tratta complessivamente di ben 137 tratte realizzate da Lepida e processate in meno di un anno che impegnano 10.7 milioni di euro su fondi FESR e FEASR.

Nel dettaglio, ad oggi, la società in house della Regione ha realizzato 54 tratte per 2.1 milioni di euro, sta procedendo alla realizzazione di 25 tratte per 3.5 milioni, 23 tratte sono in attesa del rilascio dei permessi da parte di tutti gli enti competenti per 2.6 milioni, altre 19 tratte hanno già i progetti approvati per 2 milioni mentre per ulteriori 16 tratte sono in corso le progettazioni per 600 mila euro circa.

 

Entro il 22 dicembre 2017, inoltre, Lepida ha aperto per conto della Regione il Secondo​ ​avviso​ ​rivolto​ ​agli​ ​Enti​ ​per​ ​la​ ​diffusione WiFi​ ​a​ ​banda​ ​ultra​ ​larga​ relativo al progetto EmiliaRomagnaWiFi.

 

Come spiega la nota che accompagna l’Avviso, grazie alla collaborazione tra Regione e Lepida, sul territorio regionale sono presenti oggi oltre 1900 punti di accesso configurati ed attivi in oltre 200 comuni.

Tutti questi punti WiFi funzionano con lo stesso SSID denominato WISPER, con un meccanismo di autenticazione basato su FedERa e SPID (alcuni enti hanno inoltre sistemi con SSID propri comunque legati allo stesso meccanismo di autenticazione di WISPER).

 

Obiettivo strategico di EmiliaRomagnaWiFi per tutto il territorio regionale: almeno 1 punto di accesso WiFi pubblico, libero e gratuito ogni 1000 abitanti.

 

Per quanto riguarda il Piano BUL regionale, tutte le operazioni sono coordinate da Lepida che opera su mandato della Regione. Sul fronte concessionario per l’Emilia Romagna, è stato selezionato Open Fiber.

author
Author: 
    Come usare Instagram al meglio
    Come usare Instagram al meglio
    Se anche voi, come milioni di utenti
    App4Italy. La recensione del giorno, Limitless Stories
    App4Italy. La recensione del giorno, Limitless Stories
    Su come permettere il superamento dei limiti

    Leave a reply "Lepida connette l’EmiliaRomagna. al via secondo avviso per la WiFi in BUL"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: