Migliore fotocamera compatta: quale comprare

In fotocamera, Hardware 14 views

In fotografia esistono due differenti categorie: le prime sono quelle disposte ad affrontare sin da subito un investimento non da poco per una reflex (o mirrorless), ottiche e tutto ciò che ne consegue. Le seconde, invece, sono tutte quelle persone che vogliono fare delle fotografie di qualità senza però far fronte ad ore di studio, costi per ottiche e ingenti pesi da portare in giro.

La risposta a questa tipologia di esigenze viene fornita dalle fotocamere compatte, che ormai sono diventate veri e propri capolavori di tecnologia racchiusi in un corpo macchina dalle dimensioni molto contenute. Il problema ricorrente, però, è quello di fare la giusta scelta di acquisto in un mercato così saturo dove vengono buttati decine e decine di prodotti a breve distanza l’uno dall’altro. Per questa ragione oggi vogliamo porre fine ai vostri dubbi creando questa raccolta delle migliori fotocamere compatte adatte a tutte le esigenze! Ma prima di correre a conclusioni affrettate è bene fare un po di chiarezza sul tema.

Miglior fotocamera compatta: come sceglierne una

Partiamo dal presupposto che l’ormai nota leggenda che ”le macchine con più megapixel fanno foto migliori!” non è corretta. I megapixel possono essere considerati dei veri e propri specchietti per le allodole, capaci di far credere all’utente finale che una determinata macchina fotografica ormai sia vecchia e dunque da sostituire per il semplice fatto che magari disponga di pochi megapixel.

I fattori che rendono una fotocamera davvero valida sono diversi, come ad esempio la buona tenuta ad alti iso e la dimensione del sensore. I sensori più utilizzati nelle compatte sono:

  • Da 1/2.3”: molto piccoli e con un calo prestazionale all’aumentare di megapixel;
  • Da 1/1.7′‘: leggermente più grandi dei primi (questo è un fattore determinate per l’aumento, seppur minimo, delle prestazioni);
  • Da 1”: solitamente utilizzati in fotocamere di fascia alta;
  • Micro 4/3, APS-C e Full Frame: tipologie di sensore poco diffuse nell’ambito delle fotocamere compatte.

Come ben potete immaginare, maggiore sarà la grandezza del sensore ed altrettanto maggiori saranno il prezzo e le prestazioni. La tenuta ad alti ISO è strettamente legata alla grandezza del sensore e superata una certa soglia limite si ha la comparsa del rumore digitale. Se non avete idea di cosa sia il rumore digitale e volete un po’ di chiarezza a riguardo date un occhiata qui:

Altra caratteristica fondamentale per una fotocamera compatta è lo zoom, che ci permette di avere a disposizione diverse lunghezze focali capaci di gestire al meglio ogni tipologia di scena inquadrata. Solitamente si estende dai 24 ai 70 mm, ma alcuni modelli arrivano a sfiorare (o addirittura superano) i 200mm. Anche in questo caso, se non avete idea di cosa siano le lunghezze focali e delle loro possibilità di utilizzo vi consigliamo di dare un’occhiata a questo articolo:

Infine, come ultima caratteristica degna di nota, troviamo la presenza di una modalità manuale. Questa tornerà sicuramente utile sia ad utenti più esperti perchè permette di avere un totale controllo dei settaggi dell’immagine che si sta per acquisire.

Detto ciò possiamo finalmente passare ai nostri consigli per l’acquisto suddividendoli per fasce di prezzo.

Compatte di fascia medio-bassa (100-199 €)

Canon Ixus 285 HS

La Canon Ixus 285HS  si presenta come una macchina pratica, veloce e dunque perfetta per il punta e scatta. Possiede un sensore CMOS con DIGIC+ retroilluminato da 20.1 megapixel con gamma ISO che varia da 80 a 3200 ed una apertura del diaframma f/3.6-f/7. Dotata inoltre di zoom ottico 12x, modulo Wifi ed NFC che permette una rapida condivisione dei contenuti.

Sony DSC-WX350

La Sony DSC-WX350 è una camera dotata di sensore CMOS Exmor R da 18.2 megapixel, coadiuvato da un’apertura del diaframma f/3.5-f/6.5 capace di dar vita a degli scatti ben bilanciati e nitidi. La gamma ISO va da 100 a 12800 e la velocità dell’otturatore varia dai 4 secondi fino ad arrivare a 1/1600. Questi valori sono del tutto gestibili e modificabili. Presenta inoltre uno zoom ottico da 20x e un modulo Wifi ottimo per condividere al volo i propri scatti con altri dispositivi e per comandare la camera in remoto.

Canon SX 620 HS

Questa macchina fotografica della Canon presenta un sensore CMOS 1/2,3”con DIGIC+4 (versione migliorata del processore rispetto ai modelli DIGIC precedenti) da 21.1 megapixel, una gamma ISO che va da 80 a 3200, la velocità dell’otturatore va da 15 secondi a 1/2000 e l’apertura del diaframma da f/3.2 a f/6.6. Sono da menzionare inoltre lo zoom 25x e la presenza di un modulo Wifi ed NFC.

Compatte di fascia medio-alta (200-499€)

Nikon Coolpix A900

La A900 è una fotocamera dotata di sensore CMOS 1/2,3” da 20.3 megapixel con una gamma ISO 80-1600, velocità dell’otturatore che va da 8 secondi fino a 1/4000 ed una apertura del diaframma che varia da f/3.4-f/6.9. Da non dimenticare poi la presenza di uno zoom ottico 35x e del modulo Wifi.

Canon Powershot SX720 HS

Dotata di sensore CMOS 1/2.3” da 20 megapixel con un super zoom ottico da 40x, sono queste le caratteristiche salienti della Canon SX720 HS. Accoppiata ad esse troviamo poi un’apertura del diaframma che varia da f/3.3-f/6.9, tempi di scatto che raggiungono 1/3200 di secondo, una gamma ISO 100-3200, i moduli Wifi ed NFC.

Sony DSCHX90B

Ottima fotocamera dotata di sensore CMOS Exmor R da 18.2 megapixel, gamma ISO 80-12800, tempi di scatto che vanno dai 30 secondi fino a 1/2000, apertura del diaframma da f/3.5-f/6.4. Sono da menzionare inoltre lo zoom ottico 30x, la presenza di un mirino elettronico e gli ormai onnipresenti moduli Wifi ed NFC.

Compatte di fascia alta (over 500€)

 Canon G3X

La G3X di Canon è una camera dotata di sensore CMOS da 20.2 megapixel, una gamma ISO che va dai 125 ai 12800, aperture del diaframma che vanno da f/2.8-f/5.6. Da sottolineare, inoltre, la presenza del corpo macchina tropicalizzato, del modulo Wifi ed NFC.

Sony RX100M4

Sony RX100 IV è una compatta con sensore CMOS Exmor RS da ben 20 MP che genera ottime immagini in accoppiata alla lente con diaframma f/1.8 – f/2.8. Tra le caratteristiche principali troviamo la possibilità di scattare in modalità manuale e in RAW, gamma ISO che va dai 125 ai 12800, un anello sulla lente per le funzioni personalizzate (regolazione diaframma, otturatore ecc.), un mirino elettronico a scomparsa e la velocità dell’otturatore che va da 30 secondi fino a 1/32000 (con chiusura elettronica anti-distorsione).

Fujifilm X100F

Per concludere troviamo una compatta che ha fatto parlare moltissimo di sé: la Fujifilm X100T. Questa compatta monta un sensore X-Trans CMOS II da 16,3 MP con gamma ISO che va da 100 a 51200 grazie anche all’obiettivo 35 mm f/2, un classico per la street photography. Caratteristiche particolari di questa macchinetta sono l’otturatore elettronico che arriva fino alla velocità di 1/32000s, un mirino ibrido ottico/elettronico in grado di ottimizzare e facilitare la messa a fuoco e la connessione Wifi.

author
Author: 
    Nuovo portatile: come scegliere un notebook
    Nuovo portatile: come scegliere un notebook
    Devi acquistare un notebook ma non sai
    [video] I 10 migliori upgrade per la stampante 3D Anet E10
    [video] I 10 migliori upgrade per la stampante 3D Anet E10
    Elenchiamo in quest’articolo i 10 top upgrade

    Leave a reply "Migliore fotocamera compatta: quale comprare"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: