Modem WiFi TIM: come funziona

In TIM 14 views

Hai da poco ricevuto il modem Wi-Fi d TIM (ex Telecom Italia) perché hai sottoscritto un’offerta Internet con il famoso gestore ma essendo alle prime armi con il mondo dell’informatica non hai la benché minima idea di come vada configurato ed utilizzato? Non ti preoccupare, posso aiutarti io. Per tua fortuna, oggi, con questo mio articolo, desidero illustrarti giust’appunto come funziona il modem Wi-Fi TIM, cosa che, credimi, al contrario delle apparenze ed al di là di quel che tu possa pensare è davvero molto semplice.

Se mi concedi qualche minuto del tuo prezioso tempo libero posso dunque illustrati, passaggio dopo passaggio, tutto ciò che occorre fare per poter cominciare ad usare i vari modelli di modem forniti dal gestore con la linea fissa, sia per quel chw concerne l’ADSL che la fibra ottica, e come apportarvi eventuali modifiche così da poterli sfruttare al meglio in base a quelle che sono le tue necessità (es. aprire le porte per consentire il corretto funzionamento di software come uTorrent ed eMule, cambiare la password per usare il Wi-Fi ecc.).

Purtroppo non potrò essere preciso al dettaglio nelle mie indicazioni poiché ogni modem Wi-Fi TIM ha un pannello di gestione organizzato in maniera differente ma ciò non toglie il fatto che cercherò di essere comunque il più chiaro possibile e che provvederò a fornirti tute le info di cui hai bisogno. Ora però basta chiacchiere ed entriamo finalmente nel vivo della questione. Ti auguro, come al solito, buona lettura!

Indice

Info generiche e caratteristiche tecniche

Prima di entrare nel vivo dell’argomento, desidero fornirti alcune info generiche e delucidazioni riguardo i modem Wi-Fi TIM e le loro caratteristiche tecniche. Allo stato attuale delle cose, i modem distribuiti dall’operatore in concomitanza della sottoscrizione di un abbonamento Internet sono: gli storici ADSL2+ Wi-Fi N Standard, Technicolor e Alice Gate VoIP 2 plus Wi-Fi, il più recente ADSL2+ Wi-Fi N DA2210, il modem Sercomm e i nuovissimi modem Fibra destinati, appunto, alle sole linee in fibra ottica.

Nel caso dei modem Wi-Fi per l’ADSL, sono tutti di tipo ADSL2+ e quindi supportano la velocità massima di trasmissione dei dati fino a 24 Mega. I modem per la fibra ottica, invece, sono compatibili con le offerte fino a 200 Mega su tecnologia VDSL ed oltre a tale tipologia di collegamento supportano anche quello ADSL.

Un discorso a parte merita d’essere fatto anche per il tipo di Wi-Fi supportato. A seconda del modello di modem posseduto possono essere supportate varie classi di Wi-Fi (che variano al varare della velocità di trasferimento dei dati): wireless b con una velocità massima di 11 Mbps, wireless g da 54 Mbps e wireless n da 300 o 450 Mbps. C’è poi lo standard wireless AC che è supportato solo dai modem più recenti e garantisce una velocità di trasferimento dei dati fino a 1.3Gbps (1.331 Mbps).

Tutti questi standard, ad eccezione del wireless AC, operano sulla banda radio da 2.4GHz (quella “standard” a 14 canali) ma ci sono alcuni modem che sono in grado di trasmettere il segnale wireless anche sulla banda da 5GHz e che proprio per questo prendono il nome di Dual Band.

Tutti i modem Wi-Fi di TIM sono poi dotati di più porte Ethernet, vale a dire quelle che consentono di collegare il dispositivo alla rete in maniera fisica, e di una porta per la gestione della componente telefonica (tradizionale o VoIP). A seconda del modello può invece essere presente una porta USB, tramite cui collegare un hard disk o una stampante al modem e usarli su tutti i dispositivi connessi alla rete locale, ed il pulsante per abilitare la funzionalità definita WPS, che permette al modem di comunicare con stampanti, ripetitori e altri dispositivi wireless con la semplice pressione di un tasto.

Per quel che concerne invece la confezione di vendita, generalmente all’interno è presente il modem stesso, un cavo Ethernet ed un cavo telefonico, un alimentatore, un filtro per la presa telefonica ed un manuale illustrativo (ma anche in tal caso il contenuto può variare a seconda del modello di dispositivo ricevuto).

Collegare il modem Wi-Fi TIM

Modem WiFi TIM: come funziona

Per poter iniziare ad utilizzare il modem Wi-Fi di TIM e quindi per poter capire come funziona e sfruttarlo per la navigazione online, il primo fondamentale passo che devi compiere è quello di mettere in funzione il dispositivo.

Per fare ciò, collega l’alimentatore del modem a quest’ultimo ed alla presa di corrente ed accendi il dispositivo premendo il pulsante Power presente sullo stesso. Attendi poi qualche istante affinché si illumini l’apposita spia (o il led in corrispondenza della relativa icona) presente sullo stesso. Successivamente inserisci il cavo telefonico nella presa a muro e nell’apposito ingresso annesso all’apparecchio.

Assicurati adesso che il tuo computer ed altri eventuali dispositivi in tuo possesso che vuoi collegare ad Internet tramite la tua connessione TIM risultino correttamente “agganciati” al modem. Il collegamento può avvenire mediante Wi-Fi, per l’appunto, ed in tal caso verifica che l’apposita spia presente sul modem (o il led in corrispondenza della relativa icona) risulti illuminata dopodiché provvedi a sincerarti del fatto che sul computer, sullo smartphone, sul tablet o chi per esso sia effettivamente in uso la rete generata dal dispositivo (il cui nome dovrebbe essere Alice-[serie di numeri]Telecom-[serie di numeri] o TIM-[serie di numeri]).

In alternativa, puoi effettuare il collegamento tramite cavo Ethernet, con un capo del cavo in una delle porte numerate del modem e un altro nella porta Ethernet del computer o comunque sia del dispositivo che intendi connettere ad Internet. Una volta stabilito il collegamento tra i due device, sul modem dovresti trovare illuminata l’apposita spia (o il led in corrispondenza della relativa icona).

Regolare le impostazioni del modem Wi-Fi TIM

Vediamo ora cosa bisogna fare per poter andare a regolare le impostazioni d’utilizzo del modem Wi-Fi di TIM. Per riuscirci, devi innanzitutto accedere al pannello di gestione di quest’ultimo. Qui di seguito trovi dunque spiegato come fare e quali sono le principali impostazioni su cui è possibile intervenire.

Accedere al pannello di gestione

Per poter effettuare l’accesso al pannello di gestione del tuo modem Wi-Fi TIM la prima cosa che devi fare è quella di avviare il browser Web che generalmente utilizzi (es. Chrome) e digitare nella barra degli indirizzi una delle seguenti coordinate schiacciando poi il tasto Invio sulla tastiera.

  • http://alicegate se utilizzi un modem ADSL
  • http://modemtelecom se utilizzi un modem fibra

Se le coordinate in questione non dovessero rimandare ad alcuna pagina, puoi provare ad accedere al pannello di gestione del modem digitando 192.168.0.1 oppure 192.168.1.1. Se continui a riscontrare problemi, puoi individuare l’indirizzo corretto del modem dando un’occhiata all’etichetta appiccicata sotto o sul retro di quest’ultimo, dovrebbe esserci una dicitura dedicata proprio all’accesso al dispositivo.

Se poi anche così facendo continui ad avere dei problemi, leggi il mio articolo su come entrare nel modem TIM tramite il quale ho provveduto a spiegarti come fare per individuare le coordinate corrette per l’accesso a qualsiasi modem di casa TIM anche andando ad “interrogare” il computer.

Una volta inserito l’indirizzo corretto, per poter effettuare l’accesso al pannello di gestione del dispositivo ti verrà chiesto di digitare una combinazione di nome utente e password (che trovi sempre indicati sull’etichetta appicciata sullo stesso) o, se è la prima volta che effettui l’accesso, di impostare una nuova password.

Nel primo caso, prova con admin/admin o admin/password che sono le combinazioni predefinite della maggior parte dei modem (ed in caso di problemi da’ un’ulteriore occhiata all’etichetta summenzionata), mentre per impostare una nuova password, digita quest’ultima nei campi apposti presenti su schermo clicca sul pulsante per salvare i cambiamenti.

Aprire le porte

Una volta seguito l’acceso al pannello di controllo del modem puoi intervenir sulle varie impostazioni disponibili. Se quello che ti interessa è aprire le porte di uTorrent, eMule o altri software per il P2P, recati innanzitutto nel menu relativo al port mapping. A seconda del modello di modem che possiedi, la funzione di port mapping potrebbe trovarsi nella sezione Internet (Smart Modem Sercomm), in quella Controllo Accesso (Smart Modem Technicolor) o in quella Impostazioni Avanzate (Modem Fibra o ADSL2+ Wi-Fi N – DA2210).

Scegli poi la voce per creare una nuova regola, configurare il port mapping o creare un virtual server. Se stai usando un modem con interfaccia in inglese, il pulsante su cui cliccare per avviare la creazione di una nuova regola dovrebbe essere Add.

Compila poi il modulo che ti viene proposto con i dati relativi alla porta che intendi aprire attendati al seguente schema.

  • Nei campi Porta esterna iniziale, Porta esterna finale (o Porta pubblica) e Porta interna (o Porta LAN) devi inserire il numero della porta da aprire.
  • Nel campo Host interno, IP destinazione o Device devi inserire l’indirizzo IP locale del computer su cui desideri usare il programma che stai configurando.
  • Nel campo Protocollo devi indicare se stai aprendo una porta TCP o UDP.
  • Nel campo Applicazione, Descrizione o Nome servizio devi digitare o scegliere il nome dell’applicazione o del servizio per il quale vuoi aprire la porta.

Assicurati infine che la regola hai appena creato risulti attiva e poi fai clic sul bottone Salva/Attiva per salvare ed applicare le modifiche.

Per ulteriori dettagli, puoi fare riferimento al mio tutorial su come aprire le porte del router tramite cui ho provveduto ad affrontare la questione con dovizia di particolari.

Modificare la password del Wi-Fi

Ti interessa invece capire come fare per cambiare la password della rete senza fili generata dal tuo modem Wi-Fi TIM? Allora recati nella sezione relativa alle impostazioni di base del modem, seleziona la voce relativa al Wi-Fi e clicca sul pulsante per configurare la rete Wi-Fi. Se utilizzi lo Smart Modem Technicolor devi invece cliccare semplicemente sul nome della rete Wi-Fi da modificare, mentre se usi lo Smart Modem Sercomm devi recarti direttamente nella scheda WiFi.

Imposta poi la modalità di cifratura WPA2 o WPA-PSK TKIP-AES 256 bit e una chiave di protezione composta da 12-16 caratteri, fra cui lettere minuscole e maiuscole, numeri e caratteri speciali. L’operazione va effettuata sia per la rete a 2.4GHz che per la rete a 5GHz (se il tuo modem la supporta).

Se pensi di aver bisogno di maggiori info al riguardo, puoi consultare il mio post su come cambiare password WiFi TIM.

Cambiare canale Wi-Fi

Modem WiFi TIM: come funziona

Se invece vuoi capire come cambiare il canale della rete wireless dei recarti nel menu con le impostazioni del Wi-Fi come spiegato nel passo precedente della guida dopodiché devi scegliere di modificare la rete a 2.4GHz e devi impostare un canale radio fra 1, 6 e 11 (gli unici canali che non si accavallano tra loro e quindi offrono prestazioni migliori) avendo cura di selezionare quello meno usato dalle connessioni circostanti.

Per quanto riguarda invii le reti a 5GHz, la modifica del canale radio non dovrebbe essere indispensabile poiché si tratta di reti meno soggette a interferenze. Per cui, io ti suggerisco di lasciare attive le impostazioni di default. Poi, ovviamente, fai come preferisci.

Per approfondimenti sulla questione, ti consiglio di leggere il mio post su come cambiare canale WiFi, sono sicuro che potrà esserti molto utile.

Altri settaggi

Modem WiFi TIM: come funziona

A questo punto della situazione dovresti dunque avere le idee abbastanza chiare su come funziona il modem Wi-Fi di TIM! Sei infatti riuscito ad effettuare l’accesso al pannello di gestione dello stesso, hai capito come fare per aprire le porte, come procedere per cambiare la password del Wi-Fi e quali passaggi compiere per modificare il canale della rete senza fili.

Se però vuoi approfondire di più l’argomento e vuoi scoprire quali sono le altre funzionalità del dispositivo da te posseduto, puoi collegarti alla sezione dedicata all’assistenza tecnica del sito Internet di TIM, selezionare il nome del tuo modem dalla barra laterale di sinistra e scaricare il manuale del modem cliccando sull’apposita voce.

Cosa fare in caso di problemi

Modem WiFi TIM: come funziona

Stai riscontrando qualche problema nell’uso del tuo modem Wi-Fi TIM? Qualcuna delle indicazioni di cui sopra non ti è chiara e consultando il manuale del dispositivo non sei riuscito ancora a capire come funziona? Allora rivolgiti alla community di TIM, una sorta di forum ufficiale, e vedi se in questo modo riesci a risolvere. Così facendo potresti riuscire a metterti in contatto con altri utenti che stanno riscontrando le tue medesime difficoltà e potresti ricevere delle utili dritte sul da farsi.

Molto probabilmente troverai i dettagli di cui hai bisogno accedendo alla sezione Supporto tecnico & configurazioni e poi a quella Modem & router. Ovviamente, nulla vieta che tu possa dare un’occhiata anche alle varie altre sezioni disponibili o che tu possa effettuare una ricerca mirata tramite l’apposita barra presente in alto.

In alternativa o comunque sia se mediante il forum dell’operatore non sei riuscito a trovare una soluzione ai tuoi problemi, puoi metterti in contatto con il servizio clienti di TIM scegliendo una delle seguenti modalità in base a quelle che sono le tue effettive esigenze e preferenze.

  • Call center – Componi il numero 187 sul tastierino numerico del tuo telefono dopodiché pigia il tasto 1 per ricevere assistenza commerciale oppure il tasto 2 per ricevere assistenza tecnica ed attendi che un operatore ti risponda (potrebbe volerci più o meno tempo, dipende dal numero di richieste aperte) per far fronte alle tue necessità.
  • Facebook – Collegati alla pagina ufficiale dell’azienda sul social network e seleziona il bottone in alto a destra per avviare la composizione di un nuovo messaggio privato in cui andrai ad esporre il tuo problema all’operatore oltre che a fornire i tuoi dati personali (numero di telefono, nome, cognome e codice fiscale). Invialo ed attendi la risposa che non tarderà ad arrivar.e
  • Twitter – Collegati al famoso social e componi un nuovo tweet menzionando all’inizio del messaggio @TIM4UFabio o @TIM4USara (i due account di customer care TIM per la linea fissa) ed esponendo la tua problematica o il tuo dubbio brevemente. Verrai poi invitato a continuare la conversazione tramite DM ed a quel punto potrai fornire i dati relativi alla tua persona ed alla tua linea. Successivamente, entro tempi più o meno brevi, riceverai un messaggio di risposta al tuo problema.

Come puoi notare tu stesso, contattare il servizio clienti di TIM è cosa abbastanza semplice. Ciononostante, se ritieni di aver bisogno di maggiori spiegazioni al riguardo puoi fare affidamento sul mio articolo su come posso parlare con un operatore TIM tramite cui, appunto, ho provveduto a parlarti della cosa in maniera ancora più approfondita.

author
Author: 
    TIM senza limiti: offerta prorogata fino al 10 Dicembre
    TIM senza limiti: offerta prorogata fino al 10 Dicembre
    Dopo il successo ottenuto, TIM proroga la
    Tim, ‘A scuola di digitale’ fa tappa a Palermo
    Tim, ‘A scuola di digitale’ fa tappa a Palermo
    Ha fatto tappa ieri a Palermo “A
    Tim Join Full: 1000 minuti e 20 Giga a 10 euro
    Tim Join Full: 1000 minuti e 20 Giga a 10 euro
    SEGUI il canale Telegram Offerte di YourLifeUpdated:

    Leave a reply "Modem WiFi TIM: come funziona"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: