NOWA connected watch, la recensione (foto e video)

Emanuele Cisotti

Recensione NOWA watch

Il mondo degli smartwatch è ancora in evoluzione e in questo mondo ancora non del tutto convincente chi sta invece trovando un suo spazio è l’emisfero dei connected watch. Si tratta di orologi classici che però nascondo un’anima smart, aggiungendo alcune funzioni tecnologicamente più avanzate. Abbiamo infatti un quadrante analogico che spicca sulla parte frontale, bianca nella nostra versione.

NOWA è realizzato in acciaio inossidabile e il vetro è di tipo zaffiro. Si tratta quindi di un prodotto fatto per durare, così come anche il cinturino in vera pelle nella versione da noi provata. Durante il nostro lungo periodo di prova nessun segno è rimasto impresso sull’orologio. Lateralmente è presente un tasto fisico premibile, utile per l’associazione e per l’utilizzo di alcuni funzioni smart. La corona invece non gira, in quanto la regolazione dell’ora avviene direttamente dall’app gratuita per smartphone. L’orologio è poi resistente alle immersioni fino a 3 atmosfere.

L’orologio ha una corona circolare di 40 millimetri, mentre il cinturino è standard da 20 millimetri. Il design è semplice e minimale. Nella nostra versione la corona argentata racchiude il vetro piatto che protegge le lancette azzurre di minuti e ora, oltre ad un piccolo cerchio azzurro sopra il segno delle ore 6. Il segno dell’ora è nero ed è leggermente in rilievo sopra il fondo bianco, mentre invece non ci sono indicazioni numeriche delle ore.

Fin’ora abbiamo descritto un “semplice” orologio moderno e unisex, ma cos’ha di smart questo orologio connesso? NOWA watch è dotato di Bluetooth 4.0 gli gli permettere di essere connesso ad uno smartphone, operazione tra l’altro obbligatoria almeno al primo utilizzo, visto che non c’è altro modo di riposizionare le lancette. Tra le funzionalità disponibili troviamo infatti la possibilità di regolare l’ora una prima volta. Questo funziona come calibrazione iniziale, visto che da quel momento ogni variazione di orario (fuso orario o ora legale) verrà recepita in automatico semplicemente aprendo l’applicazione e il motore dell’orologio correggerà l’orario.

L’applicazione permette poi di sincronizzare i dati relativi ai passi realizzati e al sonno dormito raccolti dall’orologio per un massimo di 1 settimana. Se l’applicazione non viene aperta in quale lasso di tempo i dati vengono persi. Questi dati vengono mostrati in modo un po’ grezzo ma molto chiaro. Se volete usarli meglio di come vi permette il software NOWA potete sempre sincronizzarli su Google Fit (su Andorid) e Apple Health (su iOS). Tra le altre funzioni disponibili abbiamo la possibilità di utilizzare l’orologio per scattare foto (ma dovrete usare il software di NOWA e non l’app fotocamera) e la possibilità di far accendere un led circolare rosso sull’orologio quando riceverete una chiamata. Questa funzione non è però particolarmente utile visto che non vibrando l’orologio non riesce davvero ad attirare la vostra attenzione. La connessione ha funzionato bene nel mese di prova, anche se una volta abbiamo dovuto riconnettere l’orologio seguendo la procedura guidata.

L’autonomia è di circa 6-8 mesi per le funzionalità smart, mentre l’orologio analogico può “sopravvivere” fino a 2 anni senza dover sostituire la batteria (dovrete recarvi da un orologiaio per questo).

NOWA watch è disponibile in varie configurazioni sul sito ufficiale a partire da 199$ (circa 168€ nel momento in cui scriviamo), un prezzo adeguato alla tipologia di prodotto.

Giudizio Finale


NOWA watch

NOWA watch

NOWA watch è un connected watch. Il target è uno: chi vuole contare i propri passi tutto il giorno ma vuole al polso un bell’orologio e non un bracciale da nerd. L’applicazione è poi un po’ grezza ma funziona comunque abbastanza bene.


di Emanuele Cisotti

Pro

  • Elegante e minimale
  • 8 mesi di funzioni smart
  • Modifica l’orario in automatico
  • Disponibile in vari colori
Contro

  • L’applicazione è molto semplice
  • La funzione di notifiche per le telefonate è inutile
  • Un paio di disconnessioni

author
Author: 
    Kodak Photo Printer Mini, la recensione (foto e video)
    Kodak Photo Printer Mini, la recensione (foto e video)
    Emanuele Cisotti 19/11/2017 ore 11:00 Recensione Kodak
    Moleskine Smart Writing, la recensione (foto e video)
    Moleskine Smart Writing, la recensione (foto e video)
    Emanuele Cisotti 16/11/2017 ore 15:25 – Aggiornato
    Apple Watch usato come strumento medico (Apnea notturna e ipertensione)
    Apple Watch usato come strumento medico (Apnea notturna e ipertensione)
    I ricercatori della University of California San

    Leave a reply "NOWA connected watch, la recensione (foto e video)"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: