Recensione di Weloop Hey 3s: lo sportwatch essenziale che piace

In Hardware 22 views

Il mercato degli smartwatch non è affatto semplice da decifrare dato che molto spesso dobbiamo confrontare tra prodotti troppo costosi, troppo impegnativi o con una autonomia deludente. Fortunatamente alcune aziende captano questo dissenso e lanciano prodotti come il Weloop Hey 3s, uno sportwatch semplice immediato e soprattutto inesauribile.

Indice

Design e materiali

L’estetica del Hey 3s prende sicuramente ispirazione dall’Apple Watch e risulta essere simile in particolare all’Amazfit Bip. Senza fronzoli, si presenta con una cassa in plastica resistente nera opaca quadrangolare, con angoli smussati. La stessa ospita uno schermo da 1.28″, incorniciato da un bordino in simil-metallo. Il cinturino, molto piacevole al tatto è in plastica gommata, comodo e leggero, con una chiusura salda che non ci recherà problemi di alcun tipo (ovviamente intercambiabile nel caso non ci convinca).
Presenta due soli tasti fisici uno a destra (tasto ok) e l’altro a sinistra (tasto back/menu) della cassa. Sul retro invece è collocato il sensore cardiaco.
Il peso complessivo si attesta sui 38 g il che lo rende quasi impercettibile al polso.
La qualità costruttiva è ottima sia dal punto di vista dei materiali che dell’assemblaggio.

Hardware e GPS integrato

Il Weloop Hey 3s ha un processore ARM Cortex M4F e sfrutta 96 kb di RAM sufficienti a far girare il dispositivo in modo fluido e senza intoppi. Per quanto riguarda i sensori disponiamo di un accelerometro, sensore cardio molto preciso, giroscopio a 9 assi e Bluetooth 4.0.
Inoltre la certificazione IP 68 ci garantisce una protezione da acqua e polvere molto interessante visto che possiamo spingere lo sportwatch fino a 50 metri. La chicca è il GPS GLONASS integrato che ci permette il rilevamento di posizione in circa 30 secondi, tempo tecnico per agganciarsi a vari satelliti (il cui numero ci apparirà sul display), tracciando il nostro percorso in maniera precisa ed affidabile.
Per quanto riguarda la puntualità del segnale durante l’attività fisica svolta non abbiamo riscontrato nessun tipo di problemi ed i dati verranno trasferiti e visualizzati sull’app di sistema.

Display

Il display è un pannello da 1.28″con rapporto 176 x 176 pixel che utilizza una tecnologia transflective “always on” a risparmio energetico, coperto da un GorillaGlass. Questo significa che il display sarà sempre acceso e garantirà una visuale perfetta, anche sotto la luce del sole, ed inoltre attiverà la retroilluminazione col sollevamento del polso per mostrarsi anche quando manca illuminazione.
Devo dire che lo schermo mi ha convinto molto, non aspettatevi colori sgargianti o nitidezza elevata, anzi abituatevi al contrario, ma questa filosofia vi porta ad un risparmio energetico notevole oltre che una sorta di protezione per gli occhi, ormai sempre più aggrediti da schermi abbaglianti. Il touch risulta reattivo e fluido.
Passando alla personalizzazione sono scaricabili direttamente dall’app companion una serie di interfacce, che vanno da alcune più sportive ad altre ironiche. Devo dire che tutte grosso modo hanno il sentore di una tecnologia cult, vintage stile anni 90′ ma questo aspetto mi ha maggiormente affezionato al prodotto.

Autonomia

Parlando di batteria per i 270 mah presenti c’è da fare un plauso all’azienda: tale dotazione ci consente un utilizzo dichiarato di circa un mese per un uso standard dello sportwatch senza connessione al nostro smartphone. Una durata esorbitante anche se utilizzato al pieno delle sue funzionalità (connessione bluetooth, controllo del battito, notifiche) che si aggira intorno ai 20 giorni condite da sporadiche sessioni di allenamento, ovviamente l’utilizzo del GPS incide molto sulla durata della batteria, quindi se siamo sportivi incalliti la durata potrebbe calare anche sui 18 giorni.
La ricarica avviene mediante una base magnetica, presente in confezione, con collegamento USB in circa 3 ore.

Funzionalità sportive

Le modalità sportive sono cinque in tutto ed ognuna è ben concepita nel suo ambito:

  • Cardiometro, la misurazione dei battiti è precisa ed è possibile compierla in due modalità: statica e dinamica. La seconda si attiva automaticamente quando entreremo in una delle modalità sportive presenti, permettendoci di avere un check continuo durante tutta l’attività del nostro battito, fino ad evidenziarne anomalie.
    Inoltre il dispositivo controllerà costantemente i nostri battiti ogni mezz’ora, anche durante il sonno, fornendoci un grafico consultabile sull’app di sistema.
  • Corsa, anche qui in modalità indoor (sul tapis roulant) e outdoor. Come accennato il GPS per l’attività sportiva funziona bene, tracciando il percorso in maniera puntuale e il trasferimento in app farà il resto in termini di informazioni: potremmo andare a spulciare ogni tipo di informazione dal miglior tempo su km, andatura media, battito in un preciso tratto di percorso, calorie bruciate ed altro.
  • Corsa bici, in linea con le specifiche precedenti.
  • Nuoto, dove è possibile settare la lunghezza della vasca e la misurazione comprenderà anche le nostre bracciate.
  • Contapassi.

Funzionalità smart

Basiche ma funzionali le possibilità smart che ci offre il nostro sportwatch. Partiamo dalla modalità notifiche, riceveremo istantaneamente una vibrazione (a mio avviso troppo invasiva) del dispositivo nel momento in cui riceviamo una chiamata (a cui non potremmo rispondere ma solo rifiutarla), un messaggio con la possibilità di leggere il testo, anche qui senza rispondere, una mail od una segnalazione da parte delle app social e non che abiliteremo. In ogni caso le notifiche sono puntuali ed immediate.
Disponibili poi le modalità cronometro e conto alla rovescia.
La modalità impostazioni permette invece di spegnere/resettare il dispositivo o di attivare la modalità non disturbare, mentre gran parte delle personalizzazioni saranno praticabili sull’app di sistema.

App WeLoop

La companion app “WeLoop” è scaricabile comodamente da Play StoreApp Store. L’interfaccia è curata e intuitiva e permette di entrare nel dettaglio di ogni attività percepibile dal nostro smartwatch. Con una pulita schermata ci segnalerà cronologicamente il tempo in cui siamo stati seduti o a riposo, quanto abbiamo camminato o come abbiamo dormito durante la nostra giornata ma anche le calorie bruciate. Ho apprezzato la minuziosità del controllo del sonno tra “mosso” e “agitato” anche se alcune volte ha mostrato qualche defaillance in queste operazioni, ad esempio nel momento in cui ha scambiato la visione di un film al cinema per una dormita di due ore. Ovviamente possiamo impostare obiettivi giornalieri da raggiungere.
Presente un archivio “workout” dove possiamo consultare, analizzare e confrontare le nostre attività sportive passate.
Nella sezione “dispositivo” invece modificheremo: le app da cui ricevere notifiche, imposteremo l’orario del “non disturbare” o della sveglia, scaricheremo aggiornamenti o nuove interfacce del dispositivo ed altre personalizzazioni.

Conclusioni

Il WeLoop Hey 3s è la via di mezzo tra smartwatch e sportwatch che ci piace, in particolare rispetto al prezzo che sul mercato del web oscilla tra gli 80 e i 100 €. La sua forza è l’essenzialità delle funzioni che coprono una gamma che va dallo sportivo, sebbene in modo non impegnato, al semplice aspetto smart e tutto svolto con esemplare diligenza. Qualità e leggerezza dei materiali, qualifica IP 68, GPS GLONASS integrato ed una importante autonomia completano il reparto.

author
Author: 
    Samsung SSD 970 EVO e 970 PRO: Ecco i nuovi, e potenti, SSD
    Samsung SSD 970 EVO e 970 PRO: Ecco i nuovi, e potenti, SSD
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA
    Prese Intelligenti: domotica e casa intelligente
    Prese Intelligenti: domotica e casa intelligente
    Molti di voi avranno sicuramente già sentito
    Come aumentare la durata della batteria portatile
    Come aumentare la durata della batteria portatile
    Quando si acquista un PC una delle
    Miglior Smart TV 32 pollici: quale comprare
    Miglior Smart TV 32 pollici: quale comprare
    Le Smart TV da 32 pollici, hanno

    Leave a reply "Recensione di Weloop Hey 3s: lo sportwatch essenziale che piace"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: