Recensione TicHome Mini: Lo Smart Speaker Con Google Assistant

TicHome Mini recensione: un’alternativa al Google Home Mini. TicHome Mini disponibile in Italia a 89€: ecco la nostra recensione completa. Tutto quello che devi sapere su TicHome Mini, il nuovo speaker con supporto a Google Assistant in italiano

TicHome Mini Recensione

TicHome Mini con batteria intergrata e IPX6 è l’alternativa al Google Home Mini: ecco la nostra prova completa. 

Nelle scorse settimane Mobvoi ha annunciato l’arrivo nel nostro Paese di TicHome Mini, uno speaker bluetooth già visto in altri mercati ed in grado di interfacciarsi alla perfezione con Google Assistant in italiano, diventando una vera e propria alternativa al Google Home Mini.​

Lo abbiamo provato a fondo e di seguito ti raccontiamo le nostre impressioni.

TicHome Mini in breve

TicHome Mini permette la ricerca di semplici informazioni sul web, la gestione della nostra agenda e delle nostre sveglie ed un completo controllo vocale dei dispositivi domotici delle nostre case e altro ancora sfruttanto Assistant. Lo smart speaker è compatibile anche con i servizi offerti dalle più note piattaforme di streaming, inclusi Google Play Music, YouTube Music e Spotify.

All’interno del prodotto troviamo un driver dinamico omnidirezionale full-range da 3W, connettività Bluetooth e WiFi dual band (2.4GHz e 5 GHz) e una batteria integrata in grado di garantire fino a 6 ore di autoniomia.

Grazie alla certificazione IPX6, infine, TicHome Mini non teme schizzi ed umidità, permettendo di rimanere sempre connessi anche sotto la doccia.

Prezzo e disponibilità TicHome Mini

Semplice da configurare e da connettere allo smartphone grazie alla tecnologia TapConnect basata su NFC, il nuovo TicHome Mini è in preordine nelle colorazioni Black, White e Teal al prezzo scontato di 89 Euro sul sito ufficiale www.ticwatch.it.

Al termine del periodo di prevendita verrà invece applicato il prezzo di listino di 99 Euro.

Ora procediamo con la recensione completa del prodotto, partendo ovviamente dalla scheda tecnica.

Scheda Tecnica, Caratteristiche, Specifiche

  • Sistema operativo Google voice assistant
  • Chipset MTK MT8516, quad-core, 64-bit Cortex-A35 da 1.3 GHz
  • Dimensioni: 110mm di diametro,43mm di altezza
  • Peso 276g
  • Wi-Fi Dual band 2.4GHz & 5GHz, 802.11a/b/g/n
  • Bluetooth 4.1 con modalità Classic, High-Speed & Low-Energy
  • NFC
  • Speaker audio da 3W
  • Doppio microfono
  • 4 LED RGB
  • Tasto azione, volume +, volume -, muto/Power
  • Capacità batteria 2600mAh
  • Autonomia in standby (con connessione Wi-Fi): fino a 6 ore
  • Autonomia di riproduzione musicale: fino a 4 ore
  • Tempo di ricarica: 3 ore
  • Resistente all’acqua IPX6
  • Incluso nella confezione di vendita: TicHome Mini, cavo Micro-USB, guida utente

Procediamo con la recensione.

Design e assemblaggio

Il TicHome Mini di Mobvoi, proprio come come Echo Dot e Google Home Mini, opta per un design circolare. Il suo design è decisamente più piacevole rispetto a quello dell’Echo Dot e la scelta della plastica rispetto al tessuto dovrebbe renderlo più duraturo del Google Home Mini.

Il dispositivo misura 110 mm di diametro e 43 mm di altezza. Pesa 276 grammi, non troppi per portarselo sempre dietro.

I tasti fisici del TicHome Mini sono tutti sulla parte superiore e facilmente accessibili. In basso è presente il tasto per attivare/disattivare il microfono che, premuto per 3 secondi, permette di accendere e spegnere il dispositivo. A destra e sinistra i regolatori di volume ed in alto il tasto di azione per far partire o fermare un brano o la sveglia. Se tenuto premuto può essere utilizzato per attivare l’Assistant di Google.

Sotto i tasti si nascondono i 4 LED RGB che si illuminano non solo all’accensione ma anche durante l’utilizzo.

Il dispositivo è realizzato in plastica ma è ben assemblato e solido. La sezione circolare in gomma fa sì che il dispositivo non scivoli.

Come già anticipato, poi, è dotato di certificazione IPX6 e quindi funziona perfettamente anche fuori casa, magari in campeggio (anche se ovviamente diventa meno utile).

Sempre sulla parte superiore sono presenti 2 microfoni. Sempre sotto sono collocati gli altoparlanti 3W.

Abbiamo poi una batteria da 2600 mAh ricaricabile tramite la microUSB. Peccato manchi la porta Type C per la ricarica. 

Molto utile la cinghia fornita in dotazione per portarlo sempre con noi o per attaccarlo al muro in casa.

Installazione semplice e veloce

Accendere il dispositivo e configurarlo per il primo avvio tramite lo smartphone è davvero facilissimo e molto immediato, sicuramente alla portata di tutti.

Basta accendere il dispositivo ed utilizzare l’app Google Home per accoppiarlo al WiFi.

Non occorre un’app di terze parti e l’accoppiamento avviene in tempi brevi.

Al primo avvio probabilmente ci sarà un aggiornamento software, poi sarà operativo.

L’interazione con TicHome Mini

Proprio come ci aspetteremmo, basterà pronunciare la parolina magica Hey/Ok Google per iniziare a conversare con l’Assistant.

Come già detto, supporta alla perfezione l’italiano e Google Assistant e in pratica funziona allo stesso modo di Google Home Mini.

Cosa si può fare con TicHome Mini?

Potremo chiedergli tutte le informazioni che vogliamo (ricerche su internet, info sul meteo, info su traffico, segnare appuntamenti in agenda, cercare ricette, avviare chiamate…), proiettare tramite Chromecast i nostri contenuti YouTube e Spotify sulla TV di casa, far partire le nostre playlist e controllare i vostri dispositivi Smart.

Insomma, noi dovremo solo dare gli ordini a TicHome Mini, lui si occuperà del resto. 

Molto validi i microfoni, che sono in grado di rivelare la voce senza problemi anche da una stanza all’altra.

Funziona anche come cassa bluetooth!

Da segnalare assolutamente che il TicHome Mini può essere connesso anche via Bluetooth 4.1 ed essere sfruttato come speaker portatile per ascoltare musica e canzoni senza usare necessariamente l’assistente Google. Molto utile questa funzione per avere una cassa bluetooth sempre a disposizione, in casa e all’aperto.

Peccato manchi il jack audio da 3.5mm. 

Per quanto riguarda la qualità dell’audio, devo dire che gli speaker posizionati e rivolti verso il basso offrono un’esperienza audio di poco superiore rispetto al Google Home Mini.

In generale il volume, sia alto che basso, è buono. I bassi suonano meglio rispetto al dispositivo di Big G.

Nel complesso, dunque, un comparto audio assolutamente promosso per TicHome Mini, anche se consiglio di usarlo sempre su superfici piane e non assorbenti (tipo letto o divano), altrimenti l’esperienza audio ne risente in negativo.

Batteria

La batteria di 2600 mAh permette a TicHome Mini di restare acceso per circa 6 ore.

In pratica, se usato sempre in casa, va ricaricato ogni giorno. In alternativa basterà tenerlo sempre in carica su qualche mobile in cucina o in salotto per evitare problemi di durata della batteria.

Conclusioni

Per circa 100 euro, TicHome Mini è un ottimo dispositivo. Se devo essere sincero, però, consiglio di cercarlo in offerta o su siti come GearBest e simili: 100 euro per un prodotto come questo sono tantini. Certo, non esagerati, ma non son quanto valga investire 100 euro per un assistente virtuale. A 50-60€ allora il discorso diventa molto più interessante.

Resta il fatto che abbiamo a che fare con un dispositivo davvero eccellente: bello il design, ottima la scelta di renderlo portatile e resistente agli schizzi.

E’ potente, pieno di funzioni, davvero ben fatto e si integra alla perfezione con Google Assistant. 

Certo, non è uno speaker di altissimo livello, ma a questo prezzo non si può pretendere di più e non vuole neanche essere di più. Fa esattamente quel che promette, e lo fa bene.

Costa circa 30 euro in più di Google Home Mini, ma questo andrebbe “preferito” per la presenza della batteria che lo rende portatile anche fuori casa.

Se non ti interessa portartelo dietro in vacanza o quando sei in giro, allora acquista Google Home Mini e risparmia 30 euro. Se invece lo vuoi avere sempre con te, al momento questa è l’unica soluzione e devo ammettere che è davvero valida sotto ogni punto di vista. Non ti deluderà!

E non dimentichiamo la possibilità di usare TicHome Mini come speaker portatile, un valore aggiunto da non sottovalutare.



Non perdere nessuna notizia, offerta o recensione pubblicata sul nostro sito! Seguici sui social per rimanere sempre aggiornato in tempo reale:
author
Author: 
    Recensione DJI Tello: Il Miglior Drone Economico
    Recensione DJI Tello: Il Miglior Drone Economico
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA
    Dynamsoft Barcode Reader
    Dynamsoft Barcode Reader
    Dynamsoft Barcode Reader costituisce uno strumento per
    H20: Tastiera Wireless con TouchPad in offerta su TomTop
    H20: Tastiera Wireless con TouchPad in offerta su TomTop
    2.4GHz Backlight Colorful Wireless Keyboard with Large
    GDPR, le nuove regole un favore a Google e Facebook?
    GDPR, le nuove regole un favore a Google e Facebook?
    Il nuovo regolamento Ue sulla Data Protection

    Leave a reply "Recensione TicHome Mini: Lo Smart Speaker Con Google Assistant"

    Must read×

    Top