Ricerca dei file migliorata su Windows 10 Fall Creators Update

salvataggio ricerche

Microsoft ha apportato un netto miglioramento della ricerca in Esplora Risorse rispetto alle versioni precedenti di Windows con meno utilizzo di CPU e un aumento delle prestazioni e diminuzione dei consumi con Windows 10 Fall Creators Update.

Ricerca Migliorata in Fall Creators Update

Windows 10 utilizza anche lo stesso sistema di indicizzazione dei file delle versioni precedenti del sistema operativo, anche se con un algoritmo differente per Cortana ed un nuovo database. ‎ Viene eseguito come un servizio che indicizza nomi di file, contenuto e proprietà di elementi di file di sistema  e li archivia in un apposito database. C’è un apposito elenco di percorsi indicizzati in Windows, oltre a librerie che sono sempre indicizzate. Così, invece di eseguire una ricerca in tempo reale attraverso i file sul file system, viene richiesta una query al database interno, che permette di restituire risultati immediati.

Windows 10 consente il salvataggio delle ricerche al fine di riutilizzarle successivamente. Se cercate alcuni file di frequente, è molto utile avere una ricerca salvata per quell’attività. Inoltre, è possibile creare anche una ricerca speciale che consente di visualizzare i file modificati ieri, una settimana fa o qualche tempo fa.

Salvare una ricerca in Esplora Risorse su Windows 10

  1. Recatevi su Esplora risorse e digitate un nome di un file da ricercare nell’apposita barra in alto a destra. Vi comparirà sulla visualizzazione a schede l’apposita opzione Salva Ricerca.esplora risorse salva ricerca
  2. Dopo aver cliccato sul pulsante Salva Ricerca, si aprirà una finestra per il salvataggio. Sfogliate la cartella dove desiderate salvare la ricerca ed inserite il nome della query, nel nostro caso, ad esempio, “Windows”.salvataggio ricerca in esplora risorse

NOTA | Di default Windows salverà la vostra ricerca nella cartella Ricerche, al di sotto del profilo utente, ma potete scegliere dove salvare il file di ricerca salvata dove preferite.

Salvare una ricerca per file modificati il giorno precedente

Con la stessa procedura è possibile salvare una apposita ricerca per tutti i file modificati nella giornata di ieri.

  1. Per procedervi è necessario selezionare la cartella target, ad esempio Disco Locale C: ed inserire questa stringa di ricerca: datemodified:yesterdaysalva ricerca file modificati ieri
  2. Una volta che la ricerca all’interno di C: è completata fate clic su Salva ricerca per salvare dove si desidera l’apposita ricerca di file modificati il giorno precedente, come segue:salvataggio ricerca file modificati ieri

Disabilitare la cronologia di ricerca in Esplora Risorse

Dopo una serie di ricerche dei file in Esplora Risorse, specie se il PC che utilizzate è condiviso potreste trovare utile pulire la cronologia delle ricerche. Per procedervi, seguite questi passaggi:

  1. Aprite L’editor del registro di sistema e spostatevi fino al percorso seguente:
  2. HKEY_CURRENT_USERSoftwarePoliciesMicrosoftWindowsExploreresplora file cronologia ricerche
  3. In seguito, create una nuova DWORD (32-bit) DisableSearchBoxSuggestions ed impostate il valore su 1 – Esadecimale. Premendo su OK si disabiliterà la cronologia ricerche su Esplora Risorse.

NOTA | Per consentire alle modifiche di avere effetto nel Registro di Sistema di Windows è necessario disconnettere l’account utente e riconnetterlo.

Con il metodo appena descritto è possibile disabilitare la cronologia di ricerche in Esplora Risorse solo per l’account utente in uso. In seguito potrete cancellare la DWORD appena creata per riabilitare la cronologia.

NOTA | Qualora siate in possesso di Windows 10 Pro, Enterprise, o versione Education, potrete usare l’apposito strumento della modifica dei Criteri di Gruppo per compiere la medesima operazione sopra menzionata.

Disabilitare la cronologia di ricerca in Esplora Risorse modificando dei Criteri di Gruppo

  1. Recatevi sul menu Esegui, digitando la parola nella barra di Cortana oppure con la combinazione di tasti WIN + R.
  2. Una volta aperto L’Editor dei Criteri di gruppo recatevi su Configurazione Utente/Modelli Amministrativi/Componenti di Windows/Esplora File e scorrete sul criterio Disattiva visualizzazione voci di ricerca recenti nella casella di ricerca di Esplora File.
  3. Cliccate con il tasto destro sul criterio e successivamente su Modifica, impostandolo su Attivata come nell’immagine seguente:

editor file explorer criteri di gruppo

Conoscevate queste funzioni di Esplora Risorse in Windows 10? Diteci la vostra opinione nei commenti!

Articolo di Windows Blog Italia

author
Author: 
    Come scaricare Office 2016, Windows 10 ed altri Gratis dai server di Microsoft
    Come scaricare Office 2016, Windows 10 ed altri Gratis dai server di Microsoft
    Vediamo come scaricare tutte le versioni di Office,
    Cosa E’ WhatsApp Business? A Cosa Serve? Come Funziona?
    Cosa E’ WhatsApp Business? A Cosa Serve? Come Funziona?
    Disponibile anche in Italia WhatsApp Business, app

    Leave a reply "Ricerca dei file migliorata su Windows 10 Fall Creators Update"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: