Ripple: Partner o scontro con le Banche? Storia di un (in)successo


Ripple è sempre ad un bivio che potrebbe decretarne il successo o l’insuccesso. Amica delle banche ma che trova difficoltà nel trovare i giusti partner per sfondare

Ripple è forse tra le criptovalute che ha un progetto serio dietro la moneta digitale. Non solo anonimato per Ripple, ma una perfetta integrazione con il sistema bancario che però non vuole decollare.

Accordi e destra e manca con servizi, banche e molto altro ma è ancora scontro tra concorrenza o possibilità di espandere il proprio mercato, ma che le banche ancora non vogliono fondere con il loro business.

Dunque dietro Ripple (XRP) c’è un progetto serio, al momento con un solo rivale, Stellar Lumens (XLM) che ha anche grandi partner come IBM, Deloitte e molti altri, e che voglio sfruttare il successo delle criprtovalute e della blockchain per fondere il sistema bancario con i sistemi di pagamento del futuro, appunto le criptovalute.

In un mondo dove tre miliardi di persone sono connesse online, le auto si guidano da sole e i dispositivi possono comunicare, i pagamenti globali sono fermi all’epoca della Disco. Perché? Perché l’infrastruttura dei pagamenti risale a prima di Internet e ha avuto pochi aggiornamenti.

Questo è il messaggio impresso sul sito Ripple, e sebbene la moneta digitale senza banche, ma che con Ripple e Stella Lumens vuole offrire una valida alternativa proprio alle banche per scambi di denaro a livello mondiale.

L’idea di scambiarsi denaro tra continenti, che al momento è lento e costoso, con le criptovalute può diventare tutto più veloce ed economico ed alcuni grandi intermediari come MoneyGram, hanno già iniziato la sperimentazione proprio di Ripple come sistema di pagamento usando la blockchain.

Il successo di Ripple sembrerebbe assicurato da partner importanti come Santander, Axis Bank, MoneyGram, Credit Agricole e molti altri per offrire pagamenti veloci ovunque ed in modo semplice ed economico.

Purtroppo però da diversi istituti di credito, Ripple non viene vista come un’opportunità ma solo un concorrente, e questo, a differenza del Bitcoin che è una valuta, Ripple è visto come un sistema alternativo a quello bancario e quindi è stato preso di mira dalle banche.

Che le banche stiano sviluppando una blockchain tutta loro abbandonando progetti già rodati? Oppure che ancora una volta ci sia speculazione dietro queste criptovalute per far crollare il prezzo?



author
Author: 
    Roma, turnover per la Champions. Gazzetta: “Riposeranno due big”
    Roma, turnover per la Champions. Gazzetta: “Riposeranno due big”
    La Gazzetta dello Sport allarma i fantallenatori
    LA FEDELTA’ CHE PREMIA
    LA FEDELTA’ CHE PREMIA
    Innanzitutto esploriamo l’universo dei punti fedeltà: vediamo
    Compra ASUS ZenFone 5 Con 50 Euro Di Sconto
    Compra ASUS ZenFone 5 Con 50 Euro Di Sconto
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA
    Roma Capitale, Blockchain e voto digitale nella proposta del M5S
    Roma Capitale, Blockchain e voto digitale nella proposta del M5S
    “Dopo l’introduzione nello Statuto di Roma Capitale

    Leave a reply "Ripple: Partner o scontro con le Banche? Storia di un (in)successo"

    Must read×

    Top