Tracciatori GPS per auto e moto: il migliore antifurto?

In Android, Apple, Hardware, Shopping 43 views

Purtroppo chi parcheggia una autovettura o motoveicolo sulle nostre strade si ritrova ancora a vivere con la preoccupazione di un possibile furto. I cittadini le provano tutte per difendersi, ed esistono alcuni antifurti satellitari. Purtroppo, i ladri si sono presto attrezzati e sono divenuti davvero bravi ad individuare e disabilitare velocemente questi dispositivi.

Fortunatamente la tecnologia viene di nuovo in aiuto degli automobilisti, dopo le Dash Cam e i pratici avviatori, sono nati dei comodi e piccoli tracciatori GPS. Questi interessanti dispositivi possono essere nascosti in qualsiasi parte del mezzo, hanno una propria batteria, e sono decisamente più economici degli antifurti satellitari. Molto spesso questi tracciatori vengono utilizzati anche per monitorare le posizioni di flotte di camion o autobus.

Ovviamente, vi invitiamo a utilizzare i tracciatori GPS solo per gli usi consentiti dalla legge e non per violare la privacy di qualcuno.

Ecco un rapido indice del nostro articolo:

Come funzionano i tracciatori GPS per auto e moto senza abbonamento?

I tracciatori GPS sono dei dispositivi concettualmente semplici, hanno: una batteria, un ricevitore GPS, dei sensori (spesso un accelerometro), e un modulo di rete GPRS (in cui inserire la SIM).

L’installazione è semplice, basta:

  • caricare il dispositivo col carica batteria indicato nel manuale (a seconda dei casi, quello USB del vostro smartphone o quello fornito);
  • inserire una SIM compatibile con la connessione dati GPRS (2g);
  • configurare il dispositivo con la app client dedicata, di solito basta seguire il manuale;
  • piazzare infine il dispositivo, di solito dotato di una forte calamita, in un luogo difficilmente raggiungibile del velivolo da monitorare.

Esistono delle varianti sprovviste di batteria, che prendono l’alimentazione dalla batteria dell’auto. Spesso questi modelli, proprio per via della necessaria alimentazione, non sono semplici da installare in posti difficili da trovare. Visto che i ladri sono divenuti negli anni molto scaltri, e tendono a scovarli facilmente e a metterli fuori causa tagliando l’alimentazione, vi consigliamo modelli dotati di una propria batteria.

I tracker GPS sono sicuri ed efficaci?

La risposta anche per quelli a batteria è, purtroppo, non del tutto, esistono infatti dei dispositivi che bloccano le frequenze di GPS e GSM e possono impedire al tracker di comunicare.

Non sempre i ladri, fortunatamente, sono dotati di disturbatori, inoltre, spesso i ladri non smantellano subito le auto rubate, ma le lasciano parcheggiate in strade che ritengono sicure per un po’ prima di procedere. In questi casi con un tracciatore è facile ritrovare il proprio veicolo.

Per queste ragioni i consumatori sono molto soddisfatti dei tracciatori per auto, e sono davvero in molti quelli che dopo un furto, grazie a questi dispositivi, hanno potuto ritrovare il proprio mezzo.

Quali sono i migliori modelli senza abbonamento?

Ci sono molte soluzioni interessanti in vendita, ne abbiamo selezionate alcune che riteniamo le più interessanti:

LEKEMI

Tracciatori GPS per auto

 

L’azienda produce due tracciatori GPS per auto molto interessanti, che si distinguono praticamente solo per la scocca esterna e la capacità della batteria integrata (un modello ha capacità 5000 mAh e uno 10000 mAh). I commenti sono concordi nel considerare i prodotti della casa ottimi ed affidabili. I due tracciatori si distinguono dalla forte concorrenza cinese per le complete istruzioni in italiano incluse, per le buone app per Android e iOS, e per il supporto. Si tratta in ogni caso di due proposte molto economiche, le trovate su Amazon:

Juneo TKSTAR

Tracciatori GPS per auto

Si tratta di un’ottima alternativa ai prodotti Lekemi, addirittura è la soluzione più venduta al momento su Amazon. Anche in questo caso abbiamo un tracker GPS con batteria che comunica tramite scheda SIM. Il manuale in italiano questa volta viene inviato tramite mail, ma il servizio clienti è cordiale ed efficiente ed aiuta a risolvere i problemi di prima installazione e configurazione. Trovate il Juneo TKSTAR su Amazon:

Tkstar Gps tracker

Tracciatori GPS per auto

È un’altra soluzione interessante, che possiede una batteria da 10000 mAh, capace secondo il produttore di offrire 120 giorni di funzionamento in standby (in realtà si tratta di stime sempre troppo ottimistiche). Tkstar Gps tracker è un prodotto solido, ben funzionante, fornito di una comoda app molto pratica e semplice da utilizzare. Trovate il prodotto su Amazon:

I dieci modelli di tracker GPS per auto più venduti su Amazon sono:

Quanti dati consumano questi dispositivi?

In generale anche con un uso costante i tracker trasmettono davvero pochi dati, in quanto si tratta di pochi KB a trasmissione di coordinate. Chi ha fatto dei test è arrivato alla conclusione che, per un uso normale, potrebbe bastare anche un piano dati con soli 20 MB al mese di dati inclusi.

Le tariffe migliori per le SIM dei tracciatori GPS

In generale possiamo consigliarvi delle tariffe da pochissimi euro al mese e con un piccolo bundle di traffico incluso (come abbiamo spiegato sopra i tracker consumano pochissimi dati).

Riguardo al problema del 2g, tutte le compagnie dovrebbero supportare la vecchia rete, l’unica compagnia che potrebbe avere problemi è 3 (H3G), nelle zone in cui la fusione con la rete Wind è ancora incompleta.

Una buona tariffa è Kena Facile, che con 2 € al mese permette di avere 200 MB e 200 minuti, e purtroppo nessun SMS. Gli SMS sono fondamentali per la configurazione di questi dispositivi e andranno pagati a parte. Potete attivare l’offerta di Kena da questa pagina.

Un’altra alternativa interessante è l’offerta di TIM per la domotica, TIM Home Connect, è disponibile a 3 € al mese, oppure a 24 € per un anno e 36 € per due. TIM Home Connect offre: 100 MB di traffico Internet, 20 minuti di chiamate, e 100 SMS verso tutti. Potete sapere di più sull’offerta ed attivarla visitando questa pagina.

Il nostro approfondimento sui migliori tracciatori GPS per auto e moto è arrivato a conclusione, speriamo di aver contribuito ad informare il pubblico e a complicare la vita ai ladri. Fateci sapere con un commento se avete scelto un tracciatore e scriveteci della vostra esperienza.

author
Author: 
    Come testare uno smartphone usato prima di comprarlo
    Come testare uno smartphone usato prima di comprarlo
    Tutte le persone interessate all’acquisto di uno
    Quali smartphone hanno l’Audio Stereo?
    Quali smartphone hanno l’Audio Stereo?
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA
    PAKO 2 Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    PAKO 2 Trucchi Android | Soldi infiniti illimitati
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA
    Come fare screenshot su Samsung Galaxy A8
    Come fare screenshot su Samsung Galaxy A8
    Sei su Telegram? Unisciti GRATIS e RISPARMIA

    Leave a reply "Tracciatori GPS per auto e moto: il migliore antifurto?"

    Must read×

    Top
    %d bloggers like this: