Bug CPU Intel

Nelle scorse ore è stata individuata una grave falla nelle CPU Intel e riguarda i processori realizzati negli ultimi 10 anni. Il fix arriverà entro fine mese sui dispositivi Linux e Windows ma non sarà indolore.

Bug sulle CPU Intel, il fix rallenterà i dispositivi?

Il fix richiede una riprogettazione del sistema operativo e, di conseguenza, ridurrà le prestazioni generali dei dispositivi. Le informazioni relative al bug non verranno rivelate fino a quando il fix non sarà disponibile.
Una falla nei processori permette, ad alcuni programmi maligni, di accedere alle aree destinate alla memoria del kernel, ovvero quell’area ad uso esclusivo del sistema operativo. I kernel dispone di privilegi molto elevati perchè deve leggere e scrivere file e istruzioni. Se l’hardware delle CPU non è in grado di gestire questi permessi, il bug permette di accedere a quest’area di memoria. Il grosso problema è rappresentato dal fatto che basta un semplice file Javascript per accedere a quest’area di memoria.
Per risolvere il bug, gli sviluppatori devono separare la Kernal Memory da quella usata degli utenti grazie al Kernal Page Table Isolation. Questo potrebbe rallentare le prestazioni dei dispositivi. Secondo gli esperti, ci sarà un calo compreso tra il 5% e il 30% in termini di prestazioni.

Il bug interessa solo le CPU Intel con Windows, Linux e MacOS. Le patch verranno rilasciate presto per Windows e Linux; si attendono i tempi di Apple per risolvere il problema anche in MacOS. Cosa ne pensate di questo problema? Installerete o meno il fix? Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti.

Articolo di Windows Blog Italia
Fonte | MSPoweruser